Amazon Pharmacy: la farmacia online secondo il numero 1 dell’online

Molti gli interrogativi sull'arrivo di Amazon Pharmacy in Europa, ma il modello di business può rappresentare uno spunto su cui lavorare in tempi di sviluppo dell'online anche nel mondo farma

La farmacia è un mondo sempre più interessante per Amazon non solo negli Stati Uniti. Infatti, con la certificazione del marchio Amazon Pharmacy all’Euipo, ossia l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale, il colosso dell'eCommerce segna l'intenzione anche di entrare nel mercato europeo online delle farmacie, un settore che, soprattutto dopo quest'anno, sta vivendo un grande dinamismo.

 

 

Per Amazon, il mondo della farmacia non è completamente nuovo e nel tempo ha continuato a mantenere una sua attrattività e una valenza strategica: già nel 2018 negli Stati Uniti il gruppo aveva acquisito Pillpack, una società specializzata nel confezionamento di farmaci in dosaggi giornalieri e nella loro spedizione a domicilio, che diventa una delle opzioni disponibili sul sito di Amazon Pharmacy, pur mantenendo una propria autonomia.

Il modello di business

Ma come funziona Amazon Pharmacy? Di fatto viene proposto uno store online in linea con i requisiti tipici della farmacia fisica: la prossimità, la vicinanza ai clienti basata sulla competenza, attraverso un rapporto diretto e continuativo, che prima di tutto rassicuri sui prodotti, ma anche sui prezzi reali, sulla consegna a casa. Il tutto con quella semplicità di approccio che caratterizza, da sempre, il gruppo fondato da Jeff Bezos, che si tratti di farmaci, libri, alimentari o altri prodotti, tanto online quanto nei diversi format di vendita (da Whole Foods ad Amazon Go, nelle sue diverse declinazioni, all'Amazon Bookstore).

La parola chiave di Amazon Pharmacy è, quindi, facilità, come dimostrano le 5 promesse che dichiara di voler mantenere:

  • prezzi chiari e facilmente comprensibili, con prezzi con assicurazione e senza
  • protezione dei dati personali
  • possibilità continua di parlare a un farmacista
  • nessuna preoccupazione sulle prescrizioni: grazie a contatti con medici e assicurazioni, viene garantita sempre il medicinale di ultima generazione
  • nessuna fila per comprare i farmaci, ma prodotti direttamente a casa nelle corrette dosi e condizioni

Inoltre anche in questo caso sono previste sconti e facilitazioni per gli aderenti ad Amazon Prime, contando anche su una rete di 50.000 farmacie

I possibili sviluppi in Europa: sbarco in Germania?

Stando ad alcune indiscrezioni, il primo Paese europeo in cui Amazon Pharmacy potrebbe entrare sarebbe la Germania. Ma al momento il condizionale è d'obbligo. Di certo è che Amazon si sta introducendo in maniera netta in questo settore proponendo un'offerta e dei servizi strategici come nel caso della distribuzione del farmaco con obbligo di ricetta, rivolgendosi sia ai cittadini che possono acquistare in regime di rimborso o a pagamento, sia ai medici di famiglia, che possono inviare direttamente la ricetta al sito online invece del loro assistito.

Come si svilupperà Amazon Pharmacy in Europa è da stabilire. Il colosso eCommerce dovrà certamente adeguarsi a modelli sanitari europei ben lontani da quello statunitense. Sia in Italia che nel resto d'Europa il rapporto diretto tra farmacista e paziente è e rimane un asset fondamentale che va valorizzato anche nel mercato online dove, per altro, per decisioni normative i farmaci possono essere venduti esclusivamente da una farmacia o da una parafarmacia ma con presenza fisica di un farmacista regolarmente registrato al proprio ordine professionale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome