Anticipazioni dal Marketing & Retail Summit 2020

Anticipazioni dal Marketing & Retail Summit 2020
Anticipazioni dal Marketing & Retail Summit 2020
Guarda la diretta video

Mancano due giorni all'evento ed è il momento delle anticipazioni dal Marketing & Retail Summit 2020. Ne parliamo con Andrea Petronio, senior partner Bain & Company, cui è affidato l'intervento di apertura del convegno che si svolgerà a Milano, al Teatro Manzoni, il prossimo giovedì 1 ottobre e si potrà seguire anche in diretta streaming registrandosi al seguente link https://digital.marketingretailsummit.it/login

 

 

Anticipazioni dal Marketing & Retail Summit 2020, lo scenario retail

Sono 8 i trend che secondo Andrea Petronio si possono identificare in questa fase e che potranno caratterizzare anche il post-pandemia. Si tratta di macro trend rafforzati in questi mesi che hanno fatto da catalizzatore, accelerando tendenze precedenti in lenta ascesa. E sono tutti fra loro in relazione, dunque lo spostamento di uno ha un impatto sulle modalità di sviluppo dell'altro. Eccoli in sintesi:

  1. progressivo spostamento verso il work from home e conseguente reset delle location dove le persone vivono e fanno acquisti
  2. convergenze tra settori e categorie, in particolare, la battaglia per lo share of stomac e il progressivo sfumare dei confini tra grocery e food service
  3. nelle scelte d'acquisto, il tema del clean, ovvero acquisti di prodotti salutari, puliti, trasparenti, sicuri.... non "solo" sostenibili
  4. crescita prevedibile dei formati value e dei prodotti mdd: si inseriscono in un trend di ridefinizione del valore
  5. digitalizzazione estrema accelerata dalla pandemia, che impone di risolvere il problema della profittabilità, o almeno della riduzione delle perdite dell'eCommerce
  6. ultraproximity, trend legato sia alla digitalizzazione che alle mutate dinamiche di spostamento
  7. iperpersonalizzazione dei prodotti e dei servizi: i consumatori si sono frammentati in micronicchie e cercano il rapporto one to one con brand e retailer
  8. il sorgere delle macchine: non si tratta solo di strumenti per vendere o dare servizi online, ma di una progressiva sostituzione dell'attività mana con quella delle macchine. Ne deriva una riduzione dei margini

Come impatteranno questi trend sulle attività dei retailer?

Cosa possiamo aspettarci è possibile riassumerlo in 4 punti: la crescita delle aspettative dei consumatori, l'accelerazione del canale online, l'annebbiamento dei confini tra categorie e una competizione trasversale, e la crescita dei format value. In questo contesto competitivo complesso, dove i margini sono sempre più risicati e il mercato non può che essere flat, i retailer si stanno orientando verso partnership e collaborazioni. "L'impatto di queste tendenze si manifesta in un andamento flat del mercato -spiega Andrea Petronio- nella pressione sui margini e nella necessità fondamentale di aumentare l'investimento sui Capex. Non a caso molti grandi operatori non stanno più acquisendo rete, la dinamica è più tecnologia e meno negozi, e di uno sviluppo degli ecosistemi delle partnership, ovvero strategie alternative di consolidamento che non passano solo dall'acquisto e vendita delle aziende"

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome