Apertamente: l’industria alimentare apre le porte degli stabilimenti al consumatore in maniera continuativa

Per i prossimi 12 mesi le aziende di Federalimentare che partecipano al progetto accoglieranno nelle proprie sedi associazioni di consumatori e scuole.

ll cliente ha voglia di essere protagonista delle sue scelte di acquisto nell'alimentare e vuole essere sempre più informato e consapevole sull'ingredientistica dei prodotti? Federalimentare asseconda questa sua esigenza e, per la sesta edizione di “Apertamente: l'industria alimentare apre le porte al pubbico”, amplifica le opportunità di interazione fra produttori e consumatori. Spiega Luigi Scordamaglia, presidente della federazione: “Da quest'anno, con Apertamente, facciamo entrare i consumatori nelle nostre aziende in maniera strutturata e continuativa, in un arco temporale di 12 mesi, e non più, come in passato, limitando l'operazione ad una sola settimana”.

Nei mesi a venire, quindi, si susseguiranno una serie di visite, presso le sedi delle aziende di Federalimentare che aderiranno all'iniziativa, da parte delle varie associazioni di consumatori, ma anche di gruppi di studenti, per vedere cosa c'è dietro il marchio. E, soprattutto, per verificare che il marchio sia coerente con quanto comunica. Evidenzia Massimiliano Valerii, direttore generale del Censis: “Oggi per 3 italiani su 10 la reputazione del brand, nell'alimentare, è più importante del prezzo, e per 5 su 10 è importante quanto il prezzo”.

Non solo: da dati Censis, il primo driver d'acquisto nell'alimentare è rappresentato da qualità e genuinità (39,9%), seguito dall'impatto sulla salute (29,5%) e, solo dopo, dal prezzo (28,4%). A questa richiesta di prodotti di qualità, affidabili e sani, Federalimentare risponde con un costante investimento in ricerca e sviluppo. Segnala Scordamaglia: “Il 2% del nostro fatturato annuo (circa 2,6 miliardi di euro, nel 2015) è utilizzato per garantire la sicurezza alimentare e sugli standard di qualità dei prodotti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here