Asiago al bilancio 2014: export e Dop Stagionato in aumento

Asiago chiude un 2014 positivo, approvando un bilancio che conferma la bontà del Piano di crescita programmata avviato il 1° marzo dello scorso anno sotto la presidenza del Consorzio di Roberto Gasparini, che ha concluso il suo incarico il 20 marzo 2015. Grazie a quest’ultimo è stato infatti possibile individuare il livello di produzione ottimale dalla filiera della Dop veneto-trentina, che con le sue 1.595 aziende e 46 caseifici vede una riduzione dell’Asiago Dop Fresco del 3,16% e una crescita di quello Stagionato del 22,6%.
La produzione resta così in generale stabile rispetto al 2013, aumentando di circa 6mila forme, ovvero di un +0,37%, mentre il fatturato export registra un incremento del 7,6%, soprattutto grazie a Paesi quali la Germania, la Svizzera e gli Stati Uniti. Si segnala che il valore totale delle esportazioni di Asiago DOp negli ultimi cinque anni è aumentato ben del 64%, corrispondente a un +40,9% a volume, a conferma di un costante interesse estero per i prodotti emblematici del made in Italy.
Tiene anche il mercato italiano, che chiude il 2014 con un +0,8% a valore e pari decremento a volume, grazie anche un’intensa attività promozionale attraverso il medium televisivo e iniziative dedicate.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome