Autogrill Italia è la prima società italiana della ristorazione a ricevere l'attestato Imq Covid-19 Restriction per l'implementazione delle norme anti-Covid19 negli ambienti di lavoro

Autogrill S.p.A., azienda di rilievo mondiale nei servizi di ristorazione per chi viaggia, ha ottenuto l’attestato IMQ Covid-19 Restriction per Autogrill Italia. La certificazione è frutto dello schema messo a punto da Imq, uno degli organismi leader nella valutazione della conformità, finalizzato a monitorare e verificare la corretta applicazione delle misure attivate per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19.

 

 

Autogrill Italia ha messo in atto tutte le misure di sicurezza per operatori e clienti richieste sin dalla fase 1 dell’emergenza sanitaria, poiché, in quanto servizio pubblico, è stata chiamata a garantire la continuità del servizio sulla propria rete di punti di vendita e di ristoro, a partire da quelli autostradali.

 

 

Andrea Cipolloni, ceo Europe di Autogrill
Andrea Cipolloni, ceo Europe di Autogrill

"In questi mesi la nostra priorità è stata quella di creare un ambiente sicuro per tutti i collaboratori e i clienti. Per farlo abbiamo adeguato l'impostazione dei vari punti di vendita, avviando misure di sicurezza che superano quelle richieste dall'attuale normativa -dichiara Andrea Cipolloni, Ceo Europe, Autogrill Europe SpA-. Per essere certi di avere raggiunto livelli adeguati di sicurezza e poter dare ai nostri operatori e clienti evidenza dell’impegno profuso e dell’idoneità delle procedure messe in atto, abbiamo chiesto a una terza parte qualificata, individuata in Imq, di verificare la corretta applicazione delle norme in questione nonché il continuo monitoraggio del loro rispetto".

Le verifiche condotte da parte degli esperti di Imq a validazione dei protocolli di sicurezza applicati da Autogrill sono state condotte su un campione di punti di vendita rappresentativi delle diverse realtà presenti sul territorio nazionale, fra aree di servizio, aeroporti, stazioni ferroviarie, centri commerciali, ma anche punti di vendita carburante Nuova Sidap, prendendo in considerazione anche la loro collocazione geografica.

Per ciascuno dei contesti esaminati sono state individuate le zone potenzialmente a rischio e incrociate con i protocolli di sicurezza adottati e con i requisiti richiesti dallo specifico Protocollo Imq, ispirato al Protocollo condiviso tra le parti sociali il 14 marzo 2020, come successivamente modificato.

Oltre alla verifica sui punti di vendita, Imq ha ispezionato le misure adottate nella sede centrale di Autogrill a Rozzano (Mi), che, dopo un periodo di chiusura, ha riaperto applicando misure anti-Covid aggiuntive a quanto previsto dalla legge, per garantire il totale presidio della sicurezza. 

"Siamo orgogliosi di aver sostenuto Autogrill nella volontà di rassicurare, oltre ai clienti, i propri collaboratori, garantendo un ritorno sereno al lavoro -aggiunge Antonella Scaglia, Ceo Gruppo IMQ-. L'attestazione Imq è testimonianza di trasparenza e di un grande senso di responsabilità nei confronti della collettività perché dimostra come la società non solo si sia adoperata per porre in essere tutte le misure di sicurezza necessarie, ma abbia voluto farle verificare da un organismo al di sopra delle parti".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome