Balocco cresce e investe 30 milioni di euro sul polo di Fossano

Investimenti, interpretazione delle nuove tendenze di consumo ed export. Così anche il 2019 si chiude in positivo per l’azienda dolciaria di Fossano

Balocco ha messo nel mirino i nuovi trend alimentari che stanno caratterizzando le scelte dei consumatori, puntando con decisione sulla healthy indulgenceLa sensibilità verso i prodotti che fanno bene è altissima: nel 2019 i consumi di biscotti integrali registrano una crescita del 7,5%. Non si tratta più di nicchie, ma di comparti che valgono oltre un quarto del mercato dei prodotti da prima colazione: Balocco, secondo player del mercato frollini con una quota a volume dell’8%, risponde a queste esigenze di con il lancio tre nuovi frollini integrali Le Saracene (con grano saraceno, gocce di cioccolato e zucchero di canna), Le Rusticotte (con 5 cereali - farro, avena, orzo, segale e frumento – e semi di chia, lino e  girasole (fonte di Omega3) e Le Gemmole (con cereali germogliati di farro, frumento, grano saraceno e zucchero di canna).

 

 

Nel sito di Fossano -che in queste settimane lavora a pieno ritmo per la campagna natalizia con oltre 500 addetti fra dipendenti fissi, stagionali e cooperative- si sono conclusi i lavori di ampliamento dello stabilimento: 12.000 mq aggiuntivi che portano la superficie coperta a sfiorare i 60.000 mq. E da un paio di mesi, a 8 km da Fossano, è entrato in funzione il nuovo polo logistico di Trinità, acquisito ad agosto 2019: dispone di 13.000 mq coperti (diventeranno nel 16.000 nel 2020) e ulteriori 70.000 mq di area industriale. Garantirà entro l’estate 2020 alla logistica della società fossanese ulteriori 25.000 posti pallet, e in futuro metterà a disposizione aree dove basare nuovi reparti di produzione. Un ampliamento strutturale, resosi necessario per permettere alla Balocco, che negli ultimi dieci anni una ha realizzato crescita del 60%, margini di sviluppo per il futuro. Sia sull’ampliamento del sito di Fossano che sul nuovo polo logistico di Trinità sono stati installati nuovi impianti fotovoltaici: un ulteriore megawatt di potenza installata, porta a 3 megawatt all’anno l’energia pulita prodotta dalla società cuneese, con un risparmio di emissioni in atmosfera di 1.900 tonnellate annue di CO2. Segno tangibile della grande attenzione dell’azienda ai temi della sostenibilità ambientale.

Balocco ha chiuso il 2018 con un fatturato di 185 milioni di euro. In 10 anni ha registrato una crescita del 56%. Crescita destinata a salire, perché anche le previsioni per la crescita 2019 sono positive: si stima un +2%. Se in Italia la crescita registrata è del 2%, sui mercati internazionali Balocco registra un +11% grazie all’attuazione di misure mirate a consolidare la presenza in mercati strategici con una gamma di prodotti sempre più ricca e per conquistare nuovi Paesi. In questo senso Balocco guarda al futuro e a nuovi investimenti per progetti innovativi rivolti all’estero: nuovi impianti per produrre nuovi prodotti destinati ai mercati stranieri.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome