Beiersdorf: nel 2015 i profitti salgono a 671 milioni di euro

Beiersdorf_Headquarters_Hamburg_4Beiersdorf, il colosso tedesco dei beni di largo consumo che ha nel portafoglio marchi come Nivea, Hansaplast, Eucerin, Labello, La Prairie, ha annunciato di aver chiuso il 2015 con profitti netti pari a 671 milioni di euro, sui 581 del 2014. Il risultato operativo (Ebit) rettificato è cresciuto del 12% a 962 milioni. Sempre in riferimento al 2015 i ricavi sono saliti del 6,4% a 6,69 miliardi di euro rispetto ai 6,29 miliardi dell’anno precedente. La società si aspetta nel 2016 un aumento delle vendite tra il 3% e il 4% su base organica.

 

 

"Beiersdorf ha avuto successo nel 2015. Ancora una volta, siamo stati in grado di aumentare sia le nostre vendite che i guadagni - ha spiegato Stefan Heidenreich F., CEO di Beiersdorf AG. Abbiamo guadagnato quote di mercato nei mercati rilevanti e migliorato ulteriormente la competitività e l'efficienza del gruppo. I risultati nel 2015 mostrano chiaramente che Beiersdorf si è rafforzata e che continuiamo su un percorso di crescita sostenibile e redditizia anche in condizioni economiche difficili. Si tratta di una solida base per l'ulteriore successo economico nel 2016 ".dati Beiersdorf 2015

In particolare nel 2015, il segmento Consumer Business ha continuato la forte tendenza al rialzo visto negli ultimi anni, con una crescita organica delle vendite del 3,6%. Dopo aver registrato una crescita delle vendite del 1,6% nella prima metà del 2015, il segmento ha proseguito molto bene nella seconda metà dell’anno, aumentando le vendite del 5,7%. In termini nominali, le vendite sono cresciute del 6,5%, da € 5,209 miliardi di euro nel precedente esercizio a € 5,546 miliardi di euro. Nivea ha aumentato le vendite del 4,5%, Eucerin del 5,4%, e La Prairie del 1,2%.

 

 

In Europa, Beiersdorf ha rafforzato la propria posizione sul mercato, con vendite in crescita del 1,3%: in Europa Occidentale si è assistito a un leggero calo dello 0,3% rispetto all'anno precedente, mentre l’Europa dell'Est ha incrementato del 7,9%, grazie ad una buona performance in Russia. In America è stata generata una significativa la crescita delle vendite, pari all’8,4%. Ancora una volta, l'America Latina ha performato particolarmente bene, aumentando le vendite del 10,9%. Le vendite in Nord America, invece, sono aumentate del 3,9% rispetto all'anno precedente. Infine, nella regione Africa / Asia / Australia, le vendite sono cresciute del 4,8%, sulla base della continua stabilizzazione delle vendite in Cina e delle dinamiche prestazioni in Giappone e in India.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome