Bene gli elettrodomestici secondo la fotografia Applia

Nello scorso esercizio commerciale sono cresciuti produzione ed export. Faticano di più i comparti a maggiore penetrazione

Periodo positivo per gli elettrodomestici, che nel 2019 hanno visto crescere produzione ed export. Il settore del Bianco presenta un andamento positivo della produzione: +1% il dato generale del panel associativo di Applia (Associazione produttori elettrodomestici) affiancato da un rilevante export, che ha registrato un +6,1%, nonostante una sensibile sofferenza delle lavatrici e delle cucine a libera installazione. “Nel mercato italiano -dichiara Manuela Soffientini, presidente di Applia Italia-, i Grandi Elettrodomestici evidenziano una crescita generale sia a volume che a valore: +1,8% e +2,2%. Nello specifico, spiccano per ottime performance i prodotti con bassa penetrazione come le asciugatrici, +19,4% a volume e +16,8% a valore, e le lavastoviglie, +5,6% a volume e +3,1% in valore”. Sostanziale stabilità per il comparto del Freddo, dove si registra il continuo trend negativo dei congelatori, mentre, per la Cottura, i forni (+4,6% a valore) e i piani (+5,8%) godono di positive tendenze che si riflettono su tutto il settore.
“È significativa - prosegue Manuela Soffientini - la sofferenza per le lavatrici, che hanno registrato un -3,3% in volume e -2,3% in valore, dovuto alla forte promozionalità con uno spazio di penetrazione pressoché prossimo al 100%”.
Per i Piccoli Elettrodomestici si riscontra una situazione complessivamente positiva, registrando una crescita in valore (+6,3%) e in volume (+1,4%), con performance però molto diversificate all’interno dei diversi comparti, legati al sempre maggior peso del canale online e alle forti pressioni promozionali.

 

 

Elettrodomestici secondo Soffientini
Manuela Soffientini, presidente di Applia Italia

“Per il settore Casa -sottolinea Soffientini- il protagonista è l’aspirapolvere con un +7,3% a volume e un +21,4% a valore. Buoni risultati arrivano dalle scope elettriche ricaricabili e dai robot. Mentre sono In difficoltà i ferri da stiro e i prodotti per la pulizia a vapore”. Interessanti i dati relativi ai prodotti per la cura dei capelli all’interno del comparto Persona, con una contrazione di volumi (-2,3%) ma con un’esplosione del valore (+16,2%). “Le macchine da caffè espresso - prosegue Soffientini - guidano e spingono il comparto Cucina, che si confermano sempre in territorio positivo sia a volume, con +4,9%, sia a valore, +5,5%”.

 

 

Passando agli altri comparti industriali rappresentati da Applia, le Cappe Aspiranti per uso domestico registrano un trend positivo per il 2019, +2,3% a valore, osservando una crescente considerazione da parte del consumatore verso prodotti a maggior sostenibilità ambientale. La leggera flessione, invece, per Camini e Canne Fumarie e per il settore del Riscaldamento a Biomassa è conseguenza anche di un clima invernale con temperature insolitamente elevate. Continuano gli investimenti sul lato design e innovazione per il comparto degli Scalda-acqua Elettrici, che registra un mercato stabile, mentre la categoria dei Componenti, dopo un avvio vacillante nei primi mesi del 2019, ha registrato un ritorno di positività a fine anno. Per il Professionale, è emerso, dopo anni di rilevante crescita, un lieve rallentamento rispetto al 2018.

Elettrodomestici per Imparato
Marco Imparato, direttore generale di Applia

Per il futuro Applia intende concentrare la sua azione su argomenti di stretta attualità quali lo sviluppo sostenibile e i cambiamenti climatici. “Una particolare attenzione”, spiega Marco Imparato il direttore generale, “è dedicata alla collaborazione tra Applia Italia ed Adiconsum con un focus particolare su durabilty, food preservation e corretto smaltimento dei RAEE”. “Il buon uso degli elettrodomestici - prosegue Marco Imparato - il risparmio di energia e acqua, una corretta riparazione e manutenzione degli apparecchi e la lotta allo spreco di cibo sono obiettivi di grande rilievo, e servono proposte in termini di misure e disposizioni da mettere in atto. L’impegno congiunto di Applia Italia e Adiconsum si pone l’obiettivo di far comprendere in maniera corretta il tema, fornire il giusto rilievo al consumatore e operare con norme e disposizioni chiare”.
"L’Italia è in ritardo sugli obiettivi dell’Agenda 2030 – spiega Andrea Di Palma, Segretario Nazionale Adiconsum – ed è verosimile che risultati soddisfacenti non siano conseguibili senza un adeguato contributo dei cittadini, degli operatori economici e delle istituzioni a tutti i livelli, che devono impegnarsi in un dialogo sistematico e onesto, assumendo ciascuno quella quota di responsabilità e di impegno che è necessaria”.
Applia si sta adoperando inoltre per una campagna di informazione sul lato etichette energetiche in modo che tutta la filiera sia pronta in vista dell’entrata in vigore della nuova versione dell’energy label (inizialmente prevista per frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie) a marzo 2021. “Il cambiamento - sottolinea Imparato - è molto importante e complesso, e bisogna fare attenzione affinché non sorgano equivoci nell’interpretazione delle nuove etichette. Applia Italia e le imprese associate stanno collaborando per poter fornire tutti gli elementi necessari a supportare gli stakeholder coinvolti nella transizione e nella fase immediatamente successiva”.

Elettrodomestici positiviSecondo GfK, i Grandi Elettrodomestici registrano nel 2019 una crescita dell’1,8% a unità e del 2,2% a valore; a guidare il trend è stato il canale Click&Mortar Online, che rappresenta oggi il 4,4% del mercato a valore, con una crescita del 28,1%. Nel complesso bene sia il canale Retail (+2,1%) sia il canale Mobilieri (+2,3%).
Entrando nel dettaglio delle famiglie di prodotto, il Lavaggio (+2,9% a valore) cresce grazie ai prodotti con un tasso di penetrazione più basso: Asciugatrici (+16,8%) e Lavastoviglie (+3,1%). Continuano invece a soffrire le Lavatrici (-2,3%), che nemmeno nell’ultimo trimestre dell’anno mostrano segni di ripresa (-2,2%), nonostante il fortissimo incremento mostrato nel 2019 da parte di segmenti quali Lavatrici con capacità di carico 10 KG (+34%) e più in generale di Lavatrici dotate di funzione Vapore (+29%).

In leggera contrazione il Freddo (-0,1%), nonostante un’estate particolarmente torrida che ha influito positivamente sul picco di vendite stagionali. A pesare sul comparto sono soprattutto i Congelatori (-4%). Da sottolineare però l’eccellente andamento dei Side-by-Side (+26%) e dei MultiDoor (+21%), che sembrano rispondere sempre di più ai bisogni dei consumatori di avere frigoriferi più capienti. Ottima performance della Cottura (+3,4%), trainata soprattutto dai Forni (+4,6%) e dai Piani Cottura (+5,8%). La crescita, diffusa su tutti i canali (Online, Retail Fisico e Mobilieri), è dovuta principalmente a segmenti premium quali: Piani Aspiranti (+121%), Piani a Induzione dotati di zone Flex (+34%) e Forni con funzione di Cottura a Vapore (+11%).
Nel 2019 i Piccoli Elettrodomestici registrano una crescita dinamica, con trend positivi sia a volume (+1,4%) che a valore (+6,3%). Il Comparto Casa si dimostra ancora una volta il mercato trainante grazie alla performance degli Aspirapolvere (+7,3% a volume e +21,4% a valore), in particolar modo dai segmenti delle Scope Elettriche Ricaricabili e dei Robot. Sono invece negativi sia i ferri da stiro (-2,1% a volume; -1,1% a valore), influenzati principalmente dalla performance del segmento dei ferri tradizionali, sia i prodotti per la pulizia a vapore che mostrano timidi segnali di positività solo a volume (+0,4%).

Il Comparto Cucina mostra segnali di ripresa a volume (+2,0%), mentre il valore continua ad essere in calo (-0,7%). Il declino molto marcato degli Spremiagrumi/Centrifughe (-15,6% a volume; -28,4% a valore) ed in particolar modo del segmento estrattori di succo, continua ad avere un impatto sulla performance del totale Comparto. Chiude negativamente il 2019 anche il mercato dei prodotti per la preparazione cibi (-6,5% a volume; -5,7% a valore) a causa principalmente di promozioni non replicate quest’anno sui segmenti delle macchine impastatrici e dei robot da cucina. In controtendenza la performance delle macchine da caffè espresso che continuano a registrare trend positivi sia a volume (+4,9%) che a valore (+5,5%), sospinte dal segmento delle macchine a capsule e, seppur con un peso molto più marginale, dalle macchine superautomatiche.

Il trend positivo del Comparto Persona (+0,3% a volume; +4,4% a valore) deriva dall’ottima performance a valore (+16,2%) dei prodotti per la cura dei capelli, nello specifico sia degli asciugacapelli che dei modellatori per capelli. Continua la crescita dei prodotti per l’igiene orale (+5,0% a volume; +3,3% a valore), in particolar modo degli spazzolini elettrici ricaricabili e delle relative testine di ricambio. Dall’altro lato, molto negativa la performance dei prodotti della depilazione/epilazione femminile (-8,2% a volume; -11,6% a valore) influenzati dai segmenti degli epilatori classici e di quelli a luce pulsata. I prodotti per la rasatura maschile mostrano una crescita solo a volume (+1,1%). In questo caso sono i prodotti ibridi legati allo styling multifunzione a performare positivamente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome