Biella ha presentato il nuovo Outlet diffuso: un concetto nuovo per l'Italia, già sperimentato in Europa. Il primo factory store di questo "inner city outlet" è Piacenza 1733.

Mark Up ne aveva parlato ben 6 anni fa (vedi fascicolo di aprile, sezione Real Estate, 2010) descrivendo il progetto di Recanati. Che però sembra esser rimasto, per così dire, nell'hangar dell'officina progettuale. Nel frattempo ha preso corpo il progetto di Biella, la cittadina piemontese che ha inaugurato il primo "Outlet diffuso" in Italia ("inner-city outlet"), un concept già sviluppato in alcuni paesi europei (per esempio, la Germania) per riviltalizzare le vie principali di un centro storico di città già minacciato da crisi o rischio desertificazione commerciale.
Gli attori di questa iniziativa che unisce commercio cittadino e industria degli Outlet Center, sono Associazione 015 Biella, promotrice del progetto, Comune di Biella e Agenzia di Promozione Turistica del Biellese, insieme a ROS Retail Outlet Shopping, che gestisce anche l'Outlet di Brugnato, in provincia di La Spezia.
Il primo negozio inaugurato nell'Outlet centre cittadino di Biella è il factory store del marchio Piacenza 1733, uno dei marchi simbolo di questo distretto industriale storicamente specializzato nella produzione di tessuti e capi in cashmere.
"La città di Biella e il Biellese sono luoghi ricchi di interesse turistico e artistico -commenta Roberto Bonati, uno degli ispiratori del progetto, oltre che commerciante biellese- dai monumenti storici di origine medievale ai luoghi di archeologia industriale, fino alla cultura imprenditoriale legata all'industria tessile, per tacere dell’offerta gastronomica di quest’area situata al centro di un importante quadrilatero turistico nel nord-ovest d’Italia, tra Milano e Torino, la Valle d’Aosta, il polo turistico del lago Maggiore e lago d’Orta, e le Langhe e il Roero".
Il progetto In Biella Factory Stores rientra all’interno di un programma più ampio di riqualificazione della città e del territorio biellese: rappresenta un modello di marketing innovativo di un distretto industriale già noto nel mondo per la sua abilità nel tessile di alta gamma.

IMG_5520

Associazione 015 Biella ha affidato commercializzazione e gestione del progetto a ROS Retail Outlet Shopping, società internazionale specializzata nello sviluppo e gestione di progetti outlet, già ideatrice del modello inner-city sviluppato nel centro storico della cittadina tedesca di Bad Münstereifel, aperto nel 2014, dove l'outlet è realizzato lungo un percorso pedonale con oltre 40 negozi e parcheggi pubblici gratuiti.

Le due fasi dello sviluppo
Lo sviluppo di In Biella Factory Stores si articola in due momenti:
Fase 1 apertura al pubblico, entro primavera/estate 2017, di 30-35 negozi di abbigliamento cui si affiancherà un’offerta enogastronomica.
Fase 2 ampliamento di ulteriori 30-40 negozi entro il 2018.

"L’apertura dello Show Case di In Biella Factory Stores -aggiunge Luisa Bocchietto, Presidente dell'Associazione 015 Biella- è un segnale concreto della fattibilità del progetto entrato nella sua fase operativa nel rispetto del cronoprogramma più volte annunciato a stampa e istituzioni. È un’iniziativa nuova che unirà l’esperienza dello shopping alla storia e cultura industriale di un distretto unico al mondo. Ai consumatori sarà data la possibilità di fare, un’esperienza di consumo consapevole, sostenibile e etico unica sfruttando la possibilità di un acquisto diretto e conveniente di marchi biellesi o che fanno uso dei tessuti biellesi, accanto alle visite negli originali luoghi di produzione e agli archivi storici che raccontano 300 anni della storia della produzione legata alla moda mondiale ".
"La valorizzazione del patrimonio culturale italiano passa attraverso il passato delle città, raccontato dai loro centri storici -spiega Marco Cavicchioli, Sindaco di Biella- un patrimonio che dobbiamo custodire e rivitalizzare. L'inaugurazione del punto di vendita di Piacenza 1733, pilastro del nostro distretto industriale tessile, può essere considerata la pietra angolare dell'intera iniziativa. Come ho già ribadito più volte il Comune di Biella darà la massima collaborazione, per quanto di competenza, in un’ottica di forte collaborazione fra pubblico e privato".

 

 

 

 

 

 

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome