Biologico in ascesa nelle mense scolastiche italiane

Nel 2014 quelle che servono prodotti bio sono salite a 1.249, un balzo del 43% in quattro anni. Regioni capofila la Lombardia, il Veneto e l’Emilia Romagna.

Un trend che cresce a scaffale ma anche nella ristorazione collettiva, quello del biologico, come evidenziano i dati Biobank presentati ad Expo da Fedagri-Confcooperative. Al 2014 le mense scolastiche italiane in cui vengono proposti tutti i giorni prodotti bio sono 1.249, un incremento del 43% dalle 872 del 2010.

Trend_mense_biologicheLe regioni in testa per numero di mense scolastiche sono la Lombardia (224), il Veneto (192) e l’Emilia Romagna (172). Il totale dei pasti giornalieri serviti è invece pari a 1,2 milioni. Nel 23% delle mense, inoltre, viene utilizzata una percentuale di almeno il 70% di materie prime bio.

Un impulso allo sviluppo del comparto è arrivato nel 2011dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale dei Criteri ambientali minimi per il servizio di ristorazione collettiva e la fornitura di derrate alimentari. Questi ultimi indicano in almeno il 40% la quota della ristorazione pubblica che deve essere di origine biologica.

Una tendenza che può ancora crescere, secondo Andrea Bertoldi, Coordinatore del settore biologico dell’Alleanza delle cooperative agroalimentari: “Se si considera infatti che oltre 10 milioni di italiani, la gran parte dei quali sono bambini e ragazzi, pranza regolarmente fuori casa ogni giorno, si può ben comprendere quanto è importante garantire cibi sani e di qualità anche fuori casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here