Il "positive loan" di 30 milioni di euro contribuisce alla strategia di Aspiag Service-Despar Nordest incentrata sulla sostenibilità, per una costante riduzione del proprio impatto ambientale

Un finanziamento da 30 milioni di euro per Aspiag Service (Despar Nordest), società concessionaria del marchio Despar per il Triveneto -dove è leader di mercato- e l’Emilia Romagna: obiettivo, sostenere le iniziative verdi e sociali di Despar Nordest in quelle aree geografiche e di mercato. A erogare il finanziamento è Bnl Gruppo Bnp Paribas, a condizioni che migliorano al raggiungimento di obiettivi di sostenibilità stabiliti preventivamente e per questo certificati e monitorati.

 

 

Aspiag Service fa parte di Spar Austria e aderisce al Consorzio Despar Italia, che riunisce tutte le concessionarie del marchio sul territorio nazionale.

 

 

Il positive loan di Bnl contribuisce alla strategia aziendale di lungo termine incentrata sulla sostenibilità e sostiene l’impegno di Aspiag Service-Despar Nordest per una costante riduzione del proprio impatto ambientale in linea con gli Sdgs (Sustainability Development Goals) delle Nazioni Unite. Aiuterà Aspiag Service nella realizzazione degli investimenti utili alla riduzione delle emissioni di gas serra e al miglioramento del sistema di gestione ambientale nei diversi stabilimenti del Gruppo.

Il Polo Agrologic

Il finanziamento contribuirà poi a completare Agrologic, il Polo agroalimentare a Monselice, in provincia di Padova, centro di lavorazione, confezionamento e stoccaggio dei prodotti (in particolare prodotti agroalimentari) distribuiti da Aspiag Service-Despar Nordest. La struttura, che privilegia materiali come il vetro per esaltare l’ambiente circostante, non difetta di importanti aree verdi. Lungo i fronti e verso gli edifici esistenti sono stati piantati alberi e siepi per ridurre il rumore del traffico veicolare, e migliorare la qualità dell’aria. Si aggiungano anche l'impianto fotovoltaico in copertura e i punti di ricarica per le auto elettriche.

Altri importanti elementi di sostenibilità sono nel recupero delle risorse: il calore degli impianti di refrigerazione, ad esempio, viene utilizzato per riscaldare gli ambienti e produrre acqua calda; le acque di scarico del centro lavorazione carne, invece, sono sottoposte a depurazione e successivamente riutilizzate per differenti scopi, come ad esempio l’irrigazione delle aree verdi.

Finanziamenti solo all'estrazione sostenibile

La Banca sta realizzando numerosi positive loan a favore delle imprese per favorire un circolo virtuoso a sostegno di una produzione sostenibile, in linea con la strategia di #PositiveBanking di Bnl e di Bnp Paribas. Gruppo Bnp Paribas ha stanziato ad oggi oltre 180 miliardi di euro in progetti che contribuiscono direttamente al raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile Onu. Dal 2016 è partner della World Bank nell’emissione dei titoli/obbligazioni per lo sviluppo sostenibile (Bonds for Sustainable Development) ed è leader, in Europa, nei Green Bonds. Bnp Paribas sta finanziando le energie rinnovabili con un nuovo obiettivo al 2021 di 18 miliardi di euro, e ha recentemente preso nuovi impegni restrittivi nei finanziamenti al carbone, puntando a un’uscita totale nel 2030 nei paesi Ue, e nel 2040 in tutto il mondo. Il Gruppo già non finanzia aziende impegnate nell’estrazione e commercializzazione di shale oil, shale gas e petrolio dall’Artico, come anche quelle attive nel business del tabacco.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome