Brazzale offre il Baby Bonus a tutti i dipendenti

Un Baby Bonus per ogni nuovi nato agli oltre 550 dipendenti del Gruppo, in Italia e in Repubblica Ceca, pari ad una intera mensilità. È l’ultima iniziativa del Gruppo vicentino Brazzale dedicata a tutti i collaboratori, uomini e donne, che prende il via dal mese di marzo di quest’anno.

 

 

“Pensavamo da tanto tempo a questa iniziativa. Ora finalmente l’abbiamo messa a punto e speriamo sia utile per la felicità dei nostri collaboratori. Ci sembra, in questo modo, di adempiere ad una responsabilità minima, pensando molto di più alle coppie che vogliono avere bambini e, una volta tanto, un po’ di meno a chi di garanzie e privilegi ne ha già a sufficienza”, commenta il presidente del Gruppo, Roberto Brazzale.

Lo speciale bonus, in Italia, sarà pari a 1.500 euro, ossia una mensilità media, così come in Repubblica Ceca, dove il premio è di 25mila Czk. Il Baby Bonus, inoltre, sarà elargito per ogni nuovo bambino nato durante il rapporto di collaborazione con il Gruppo Brazzale.

“Con questa iniziativa –prosegue il presidente– desideriamo non soltanto aiutare lo sforzo economico dei neogenitori ma, soprattutto, far sentire che l’azienda è felice quando riescono a realizzare i loro progetti di vita, che devono sempre restare in primo piano. Il messaggio che vogliano trasmettere ai nostri collaboratori è che l’azienda accoglie con entusiasmo le nuove nascite e dovrà sapersi organizzare e far carico di quanto necessario per garantire loro il più sereno utilizzo dei periodi di congedo parentale. Ci auguriamo che questo gesto sia utile e che in futuro nascano, ai nostri dipendenti davvero tanti bambini. Vogliamo far sentire ai nostri collaboratori la vicinanza dell’azienda nella loro gioia di nuovi genitori”.

Il contributo del Gruppo Brazzale arriva in un periodo difficilissimo per i neogenitori, in Italia, sempre più il Paese delle culle tristemente vuote. Nel 2016 la natalità ha subito un ulteriore vertiginoso crollo del 6%, un tasso mai registrato in epoca recente, confermandosi sempre di più come uno dei più bassi in Europa

Le condizioni per ottenere il Baby Bonus sono semplicissime: almeno due anni di lavoro nell’azienda, da svolgersi prima o anche dopo la nascita, Il contributo sarà valido per neo mamme, neo papà e anche per chi sceglie di adottare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome