Buondì Motta torna in onda con la “deficienza artificiale”

Il prodotto al centro di una nuova campagna televisiva, digitale e radio che ripropone il binomio golosità-leggerezza in una chiave ironica

Dopo il tanto chiacchierato spot dell'asteroide, Buondì Motta torna in comunicazione con fare ironico. La nuova campagna firmata Connexia ripropone come messaggio centrale il binomio golosità-leggerezza per la colazione.

 

 

Lo spot. A fare da protagonista, oltre l'usuale famiglia italiana, è l'intelligenza artificiale Enza, che non semplifica la vita e non ha risposte, venendo così rinominata "deficienza artificiale". Una tecnologia molesta che diventa il tormento delle persone e architetta “ripicche” sempre diverse per chi non risponde alla sua domanda: "Come fa una colazione a essere golosa e leggera allo stesso tempo?".

Planning. Diversi i soggetti della campagna che sarà trasmessa sulle principali reti televisive dal 29 settembre al 26 ottobre, dopo la fase teaser sviluppata online a partire dal 20 settembre. La pianificazione, oltre ad una massiccia presenza digital (compresi Facebook, Instagram e YouTube insieme a web influencer) e in tv, prevede passaggi in radio e su Spotify.

 

 

Parallelamente all’on air della campagna partirà anche “Il concorso a prova di deficienza artificiale”: dal 26 settembre al 30 gennaio 2020, acquistando una confezione di Buondì Motta promozionata, sarà infatti possibile partecipare al concorso con vincita immediata di tre premi al giorno composti da un abbonamento annuale a Spotify Premium e un riproduttore musicale “Mighty Vibe”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome