Burger King punta sui centri cittadini e sui formati compatti

Lo staff di Burger King in via Pola a Milano
Nelle aperture più recenti Burger King punta su formati più piccoli e adattabili alle posizioni immobiliari e stradali per accelerare l’espansione nei centri cittadini

Il ristorante aperto a Milano, quartiere Isola (via Pola 9, a due passi dai Palazzi di Regione Lombardia) è il Burger King aperto nel capoluogo lombardo negli ultimi sei mesi, e conferma, soprattutto dopo l'apertura del mini ristorante in viale Jenner, la tendenza di BK a sviluppare formati più compatti e adattabili a posizioni di centro città e alla consegna a domicilio attraverso ciclofattorini (home delivery suitability), "una nuova strategia messa in atto -come conferma l’azienda- che punta su format flessibili e customizzabili a seconda delle esigenze della location, riuscendo così ad accelerare l’espansione anche nei centri cittadini che generalmente offrono spazi più piccoli".

 

 

Con Milano-Pola e Jenner sale a 215 il numero di ristoranti Burger King in Italia. Situato in uno dei nuovi magneti della ristorazione e della socialità (diurna e serale) milanese, il Burger King di Milano-Pola si sviluppa su 266 mq, con 48 posti a sedere interni e 19 esterni. Trentuno i posti di lavoro, età media 26 anni. Orari di apertura: da domenica a giovedì 11-24, venerdì-sabato 11 am-3 pm.

I chioschi digitali per gli ordini (interni)

In questo nuovo ristorante i clienti trovano numerosi servizi fra cui wi-fi gratuito e chioschi digitali per usufruire di promozioni dedicate, diminuire i tempi di attesa e ordinare in autonomia. È inoltre previsto servizio di consegna a domicilio/ufficio.

 

 

Oltre al tradizionale menù BK, c'è anche il Rebel Whopper, la versione vegetale del Whopper, da poco arrivato in casa Burger King.

Il BK di viale Jenner 51 è pensato proprio come punto di riferimento per la consegna nella zona Nord di Milano, anche se ha 22 posti a sedere. Dispone di chioschi digitali per le ordinazioni in autonomia e wi-fi gratuito a disposizione di tutti i clienti. Leggermente diverso dagli altri ristoranti della catena, BK ha scelto per il layout del locale di Jenner di limitare la superficie calpestabile e il numero di coperti a favore della finestra esterna dedicata proprio alla consegna degli ordinativi per velocizzare le operazioni di presa da parte dei ciclofattorini ed evitare le code all’interno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome