Burger King subentra a McDonald’s nella Stazione di Bologna

L’apertura del nuovo Burger King nella Stazione di Bologna Centrale segna il passaggio al 150° ristorante in Italia: previsti altri due subentri a Napoli e Verona

Un McDonald's che diventa Burger King: è la prima volta, ci assicura Burger King, che un fast food apra al posto di un concorrente. Accade a Bologna, nella Stazione Centrale. E la stessa cosa si verificherà per i locali a Napoli Centrale e a Verona Porta Nuova: le tre filiali fanno capo allo stesso licenziatario che, dopo 20 anni con la gestione Mc Donald's, ha scelto di non rinnovare il vecchio contratto e di issare la bandiera di Burger King.
"Un nuovo licenziatario è sempre fonte di soddisfazione –commenta Joaquín Salvo Puebla, General Manager di Burger King Italia – ma che il nuovo licensee provenga pure dalla concorrenza aggiunge un motivo in più di orgoglio, perché presuppone in noi una valutazione di migliori partner".
Il licenziatario in questione è Renzo Mingozzi, franchisee e socio di Gruppo Euroristoro, titolare della licenza dei ristoranti di Bologna, Napoli e Verona: "La scelta di passare a Burger King si deve principalmente al valore positivo del brand -spiega Mingozzi-, Burger King è un’azienda dinamica e in rapida crescita, e per questo abbiamo deciso di entrarne a far parte e continuare a collaborare anche su altri progetti".

 

 

Joaquin Salvo Puebla (a sin.) e Renzo Mingozzi
Joaquin Salvo Puebla (a sin.) e Renzo Mingozzi

Al di là delle frasi cerimoniali, normalmente questi cambi o passaggi di insegna si spiegano con condizioni contrattuali migliorative: ci riferiamo, in particolare, ai fee d'ingresso, alle royalty e ai costi d'acquisto e di servizio, le tre voci sulle quali si differenziano i franchisor, a parità di qualità del prodotto (che presupponiamo acquisita).
Il ristorante si trova nel piazzale della Stazione e manterrà la stessa superficie distribuita su due piani, i 30 dipendenti precedenti. Sarà provvisto di wi-fi gratuito per i clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome