Concorso Carapelli for Art 2019: adesioni da tutto il mondo

Artisti e Accademie nazionali e internazionali protagonisti della seconda edizione del concorso promosso dallo storico brand toscano produttore di olio extravergine di oliva

È giunto alla seconda edizione il premio internazionale per le arti visive ‘Carapelli for Art’, promosso da Carapelli Firenze, nato per sostenere e diffondere l’arte contemporanea, che anche quest’anno sta registrando un elevato numero di adesioni.

 

 

India, Polonia, Svizzera, Sud Africa, Bangladesh, Messico, Iraq, Grecia, Estonia, Francia, Russia, Taipei, Regno Unito, Israele, Romania, Brasile sono solo alcuni dei Paesi da cui provengono gli artisti che hanno deciso di mettersi alla prova e candidare la propria opera a questo importante contest.

 

 

Unione. L’incontro tra le varietà che porta a nuovo valore” è il tema di questa seconda edizione.  In ambito artistico si tratta della celebrazione della creazione che ha origine dall'incontro tra diversi pensieri, materie, occasioni. Carapelli for Art vuole armonizzare la diversità artistica secondo tante declinazioni: dalla resa formale e concettuale al rapporto con il pubblico, fino al modo in cui l'opera viene recepita dalla società e riesce ad agire in via diretta o indiretta su di essa.

Un tema centrale anche per Carapelli, la cui maestria olearia è in grado, da oltre un secolo, di esaltare al massimo le diverse varietà di olio di oliva. Le proposte offerte dal brand sono numerose: partendo dalla linea “I classici della tradizione”, ideali per la cucina di ogni giorno e in grado di rappresentare al meglio la tradizione; passando per la linea “Premium”, il risultato dell’impegno dell’azienda in una innovazione di qualità; fino ad arrivare a “Le Origini”, capaci di raccontare le eccellenze olearie attraverso le storie di sapienti e selezionati Maestri Oleari.

A due mesi dalla pubblicazione del bando, avvenuta ad aprile, sono aumentate le collaborazioni  con le maggiori  Accademie e gli istituti d'arte italiani ed internazionali, tra cui Brera - Accademia di Belle Arti, Accademia di Belle Arti G. Carrara, BellasArtes - Univesidad de Granada, Accademia di Belle Arti di Foggia, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, Laba Firenze - Libera Accademia di Belle Arti, Accademia di Belle Arti di Roma, Accademia di Belle Arti di Firenze, École des Beaux-arts Versailles.

A maggio 2019 è stata inoltre presentata la giuria che si occuperà di eleggere le opere vincitrici, interamente composta da giovani nomi appartenenti alla critica internazionale, come Federica Boràgina, Giulia Brivio, Attilia Fattori Franchini, Matteo Innocenti, Victoria Mann, Raina Mehler e Gabriele Tosi.

Il bando, che prevede due categorie, Open – aperta a tutti gli artisti professionisti – e Accademia – rivolta agli studenti delle Accademie di Belle Arti di vari Paesi – mette in palio un montepremi complessivo di 12.000 euro, suddivisi tra le due categorie. Gli artisti vincitori saranno premiati nel corso di un evento speciale interamente dedicato al progetto e le loro opere entreranno a fare parte della collezione Carapelli.

Le iscrizioni sono ancora aperte fino al 15 luglio 2019 e i vincitori verranno annunciati nel mese di settembre 2019.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome