Secondo il Cncc, il saldo rispetto al mese di agosto 2019 è sempre negativo (-15%) in termini di footfall, ma gli ingressi hanno registrato un incremento costante dalla riapertura successiva al lockdown

Dagli ultimi dati raccolti, il Consiglio nazionale dei centri commerciali (Cncc) comunica che la tendenza degli ingressi nei centri commerciali, dopo la totale riapertura successiva al lockdown, è all'insegna della crescita. L’analisi, condotta su un campione rappresentativo di centri commerciali, ha registrato nel mese di agosto un ulteriore aumento nel numero d'ingressi, segnando una flessione media del 15% rispetto allo stesso mese 2019, e in netto miglioramento rispetto ai tre mesi precedenti. L’Associazione legge positivamente questo dato, soprattutto tenendo conto delle limitazioni a cui i centri commerciali e gli operatori presenti, direttamente o indirettamente, sono ancora soggetti.

 

 

Tra queste, Cncc ricorda il rispetto del distanziamento, il limite imposto sul numero di ingressi, la mancata organizzazione di eventi ad alta aggregazione e il limitato contributo delle attività legate al tempo libero, considerando che i cinema hanno riaperto solamente alla fine del mese.

"La tendenza al miglioramento registrata a partire dalla riapertura completa rappresenta un importante segnale di fiducia e soddisfazione della clientela -commenta il Cncc- che riconosce e apprezza la serietà, la gestione professionale e l’impegno concreto da parte dei centri commerciali nel voler garantire la massima attenzione e sicurezza alla salute dei propri clienti, dei lavoratori, dei commercianti e dei fornitori, mediante iniziative e procedure aggiuntive rispetto alle normative e prescrizione di legge emanate per contrastare l’emergenza Covid-19".

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome