Centro Sicilia, shopping centre dall’immagine internazionale

Urbanistica, real estate & cci – Inaugurato il 10 giugno, Centro Sicilia è per standard commerciali, estetici e di design, alla pari con le più belle realizzazioni del nord Italia (da MARK UP 07-201)

Per l'articolo completo scaricare il Pdf

+
Architettura e design esterno e interno
Mix ed estetica punti
di vendita
-
Alta densità di centri nell'area metropolitana
Food court: poteva essere più grande considerando l'arrivo del multiplex

È una portaerei commerciale a pochi minuti dalla tangenziale Ovest di Catania, il tratto stradale a più alto tasso di traffico veicolare nell'intera isola. Centro Sicilia, superato l'ultimo (in ordine di tempo) scoglio amministrativo (il ricorso al Tar da parte di Confcommercio, respinto), ha inaugurato il 10 giugno offrendo ai catanesi l'opportunità di fare shopping in un centro commerciale che, per standard commerciali, estetici e di design, sta alla pari con le più belle realizzazioni del nord Italia. Un investimento complessivo di circa 180 mio di euro fra parco e centro commerciale, che dovrebbe produrre a regime un giro d'affari non inferiore a 300 milioni di euro, secondo le stime dell'imprenditore nuorese Gualtiero Cualbu, presidente dell'omonimo gruppo, uno dei protagonisti italiani da 35 anni nello sviluppo immobiliare.

Offerta merceologica
Il centro commerciale si articola in 5 mall tematici: il più ricco di insegne è il Fashion Mall trainato dalle ancore e dalle insegne mainstream dell'abbigliamento: Zara, H&M, Timberland, Sephora, Yamamay, Motivi. Nello Young Mall spiccano Bershka, Footlocker , Gas, Miss Sixty, Pull & Bear, Rifle jeans, Zuiki.
Nel Family Mall, concentrato nella parte che gravita sull'ipermercato Iperspar, segnaliamo Original Marines, Ovs Kids e la Feltrinelli Village
collocata, però, in prossimità della food-court
in posizione opposta rispetto all'ancora alimentare. La presenza di Stefano Sardo, amministratore delegato e direttore generale de la Feltrinelli, conferma l'importanza della Sicilia nello sviluppo retail della casa editrice milanese (manca solo Messina) e la presenza diretta
(no franchising) anche nel Centro Sicilia.
Anche Tata Fashion Store, una media superficie di calzature e abbigliamento, è collocata in posizione dislocata dal Family Mall. Debutto siciliano per The Disney Store, Pittarello (che apre nel parco commerciale) e Iperceramica (idem). Esordio catanese per Tommy Hilfiger e Sephora, che ha aperto uno dei negozi più grandi della sua rete.
Oseremmo definire spettacolari le vetrine (oltre 8 metri), il window-dressing e gli interni di quasi tutti i negozi, soprattutto nel Fashion Mall. Soddisfatto Francesco Della Cioppa, head of asset management & retail leasing di Cushman & Wakefield : “Centro Catania non ha confronti per qualtà ed estetica della concezione e del mix merceologico”.

Food court, una piazza magnete
La food court coincide con uno dei tre ingressi principali, quello all'estrema sinistra, che sarà però fra i più attrattivi, data la contiguità con il cinema multisala previsto per la metà del 2012.
È senza dubbio una delle aree più luminose e di ampio respiro,
con 300 sedute e una corona circolare di esercizi, che include
Da Giovanni, Heineken Beer Corner (concept che sta andando bene, creato e gestito da Spazio Futuro, società che ha curato il pilotage del centro), Old Wild West Steak House. Non è dimensionalmente molto grande considerando i flussi potenziali previsti dal multiplex.

Bacino d'utenza
Centro Sicilia è la più grande destinazione shopping della Sicilia, se comprendiamo il parco commerciale. Considerando il solo centro, scende (si fa per dire) al terzo posto dopo Etnapolis a Catania e Forum Palermo.
Nell'isocrona della mezz'ora si contano 12 centri commerciali. A nemmeno 5 minuti spicca, visibilissimo dalla tangenziale, Le Porte di Catania, oltre 52.000 mq di Gla con ipermercato Auchan. Il potenziale attrattivo di Centro Sicilia è stimato in 12 milioni di passaggi annui, a regime, quando sarà aperto il cinema multiplex previsto per la metà del 2012. Mark Up stima un livello di vendite al mq non inferiore a una media di 3.000 euro. Solo di affitti garantiti il centro dovrebbe valere circa 10 milioni di euro.

  I numeri  
  Denominazione: Centro Sicilia  
  Ubicazione: tangenziale ovest di Catania, uscita San Giorgio-Misterbianco  
  Proprietà: Gruppo Cualbu  
  Commercializzazione e gestione: Cushman & Wakefield  
  Progettazione: Design International  
  Parco commerciale (Slp mq): 40.000  
  Principali ancore del parco: Pittarello (4.800 mq), Euronics (5.000), Bricoman (9.000), Ovvio (4.800), Semeraro (5.000), Piazza Italia (1.500)  
  Centro commerciale (Slp mq): 56.000  
  Pdv galleria commerciale: 140
di cui:
fino a 500 mq: 126
500-1.500 mq: 11
> 1.500 mq: 3
 
  Food court (mq): 2.370  
  Parcheggio (n. posti auto): 5.000  
  Superficie verde esterna (mq): 12.000  
  Orari d'apertura: 7 giorni su 7 dalle 9 alle 21 (9-23 per la food court)  
     

Allegati

/wp-content/uploads/sites/3/2014/07/124_MARKUP201_07_2011_Cci-Centro_sicilia.pdf” target=”_blank”>07-2011-MKUP-Cci-Centro_sicilia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome