Il periodo delle feste rappresenta una grande opportunità per il canale online, dove potenziali clienti cercano informazioni con largo anticipo. Ecco alcuni fondamentali must per marketers e aziende da Google e un profilo utente da Swg.

La rete ha cambiato gli acquisti, ma anche e soprattutto gli acquirenti. L’uomo, infatti, nella sua forma di consumatore digitale acquisisce in primo luogo più sicurezza attraverso la possibilità di informarsi, trovare soluzioni e prodotti per lui efficaci e interagire con gli altri.

Questo il profilo tutto italiano tracciato sulla base di circa 70mila interviste (e riportato nel volume Con rabbia e speranza) da Sergio Risso, direttore Scientifico della società di ricerche Swg e docente di sociologia. La nuova figura che emerge è quella di uno shopper protagonista del proprio stile, di cui cerca continuamente la realizzazione tra mix  e bricolage.

shopping_online_eCommerceDopo una lunga ricerca l’utente porta a termine la propria customer decisione journey con un acquisto che, proprio perché arriva al termine di un percorso consapevole e controllato, funge da forma di godimento prolungato. La soddisfazione è in particolare generata dalla dalla convinzione di aver trovato il miglior prodotto o servizio in circolazione e dalla possibilità di raccontarlo agli altri, mettendo in mostra le proprie capacità affaristiche.

L’eCommerce -come spiega Risso- alimenta il bisogno di democratizzazione del lusso, di accesso facile ai prodotti di alta gamma, avvicina lo shopping a tutti, permettendo alle persone di visitare i negozi online anche lontano da casa propria.

È in questo contesto online che le aziende si devono muovere, cercando di intercettare il target nei diversi momenti di navigazione. Lo scorso anno, in Italia, il 22% degli acquisti in rete è avvenuto nel periodo invernale, con un aumento del 16% sulle vendite rispetto allo stesso periodo del 2014.
Con la stagione natalizia ormai alle porte vediamo allora quali sono secondo Google i 3 must per sfruttare appieno il potenziale del periodo di shopping:

  1. Giocare d’anticipo

Per prepararsi alla stagione natalizia il 40% degli utenti comincia a pianificare gli acquisti già da prima di Halloween. Una campagna online di successo deve pertanto cominciare molto prima della data in cui le vendite raggiungono il culmine e utilizzare gli strumenti più efficaci per offrire annunci rilevanti basati sulle ricerche delle persone, nel momento in cui queste sono più disponibili a ricevere un consiglio.

  1. Utilizzare You Tube con funzionalità tutorial

youtubeIl 34% delle persone che usano YouTube ogni giorno parla abitualmente dei brand preferiti che vede in video. Non solo. Il 45% degli utenti ha guardato almeno un video per orientarsi sulla scelta di un prodotto. Le potenzialità della piattaforma, soprattutto nei format del tutorial, dei consigli e dell’“how-to” risulta particolarmente elevata e mirata sia alla scoperta e successiva vendita di un prodotto sia alla creazione di awareness e coinvolgimento (lo stato del content marketing in Italia richiede di evolvere un approccio più strategico in tal senso).

  1. Puntare sulle applicazioni

Le app sono ora parte integrante del nostro quotidiano e gli utenti consultano le loro applicazioni preferite per circa 30 ore al mese. Per i brand si tratta dunque di utili strumenti non solo per promuovere offerte speciali e iniziative varie, per esempio in store, ma sono anche un ottimo modo per fidelizzare i propri clienti in modo efficace e immediato. Allo scopo, Google ha messo a disposizione la funzionalità Universal App Campaigns.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here