Coima Sgr (nella foto principale Manfredi Catella, amministratore delegato) ha rilevato da Gruppo Feltrinelli un portafoglio "prime" composto da 5 unità immobiliari localizzate nelle principali vie dello shopping a Milano, Firenze, Roma, Pisa e Modena. Il valore complessivo è di circa 50 milioni di euro

Coima Sgr, attiva nella gestione patrimoniale di fondi di investimento immobiliare per conto di investitori istituzionali italiani e internazionali, ha rilevato da Gruppo Feltrinelli per conto del Fondo Core I, un portafoglio immobiliare "prime" a destinazione high street retail composto da 5 unità immobiliari localizzate nelle principali vie dello shopping a Milano, Firenze, Roma, Pisa e Modena. Il valore complessivo è di circa 50 milioni per una superficie complessiva di 6.000 mq.
Hanno collaborato all'operazione in qualità di consulenti tecnici per gli aspetti contrattuali lo Studio legale Grimaldi per Coima Sgr, e DLA Piper per Gruppo Feltrinelli, mentre Banca UBI ha svolto il ruolo di finanziatore.
L’immobile di Milano è in Corso Buenos Aires, una delle arterie centrali più trafficate e frequentate del capoluogo lombardo, oltre che seconda shopping street più lunga d'Europa, mentre l'asset di Firenze si trova in Piazza della Repubblica, nel cuore del capoluogo toscano.
Gli immobili sono affittati a Librerie Feltrinelli, con contratti di durata pluriennale.
Il Fondo Core I, partecipato da primari investitori previdenziali italiani, fra i quali la Fondazione Enasarco e altri investitori istituzionali nazionali, è un veicolo dedicato ad investimenti a reddito "prime" con orizzonte di lungo periodo e rendimento obiettivo superiore al 6%.
ll portafoglio del Fondo ha un valore complessivo a regime che supera i 300 milioni di euro e comprende trophy asset come Palazzo Aporti a Milano, sede di State Street e Walt Disney, e Palazzo Siri in via del Corso a Roma.
Questa transazione segue l’accordo con Gruppo Feltrinelli, che ha scelto Coima Sgr quale partner immobiliare per realizzare e gestire il nuovo insediamento immobiliare di viale Pasubio, che accoglie la nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e gli uffici di Microsoft Italia, con la costituzione di un fondo immobiliare dedicato, Feltrinelli Porta Volta.
"Siamo molto soddisfatti dell'operazione -commenta Manfredi Catella, fondatore e amministratore delegato di Coima Sgr- anche perché consolida il rapporto fiduciario con la famiglia Feltrinelli confermando un processo virtuoso di valorizzazione in collaborazione tra imprenditori e investitori istituzionali italiani".

Roberto Rivellino, amministratore delegato di Gruppo Feltrinelli
Roberto Rivellino, amministratore delegato di Gruppo Feltrinelli

"L'operazione –aggiunge Roberto Rivellino, amministratore delegato di Gruppo Feltrinelli– si aggiunge a quella del 2015 legata al Fondo Feltrinelli PortaVolta e identifica in Coima Sgr il partner ideale per sviluppare un presidio concreto e competente sulle nostre attività immobiliari. Questo ci consente di lavorare al meglio sul nostro piano strategico e concentrarci sulle attività principali nel campo editoriale e retail".
"Mai come in questo caso convergono più motivi di interesse e di vantaggio -conclude Gianroberto Costa, Presidente di Fondazione Enasarco- per noi, per il Paese, per una grande impresa culturale italiana. Iniziative come questa rafforzano quel mix di benefici nel quale le esigenze di redditività per chi investe si coniugano con quelle dell’interesse nazionale".

Negli ultimi 12 mesi, Coima ha realizzato una crescita significativa con una raccolta di circa di un miliardo di euro da investitori istituzionali italiani e internazionali (oggi oltre un centinaio, di cui più del 60% internazionali, con quattro primari Fondi Sovrani) e ha completato acquisizioni per circa 1,1 miliardi di euro, perfezionando nel contempo finanziamenti per circa 2 miliardi. La squadra di professionisti è cresciuta del 25%, passando da 115 a 150 collaboratori.

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome