Coin-Ovs cede Excelsior ai cinesi Guangzhou Canudilo

excelsior milano
L'acquisizione sarebbe avvenuta tramite la controllata Modern Avenue e avrebbe comportato un investimento pari a 21,3 milioni di euro

Rumors sempre più insistenti danno per certa l’acquisizione da parte dei cinesi del gruppo Guangzhou Canudilo del luxury mega store Excelsior Milano da Coin-Ovs, tramite la controllata Modern Avenue, per 21,3 milioni di euro. Il gruppo cinese Guangzhou Canudilo che circa un anno fa ha acquisito la maggioranza del brand Bikkembergs, è operativa con 400 store di moda nella Greater China, oltre a un centinaio di spazi in partnership con griffe internazionali. Lo sviluppo sul territorio prevede cinque nuove aperture in Cina entro il 2020, a cominciare da Macao.

“I due punti vendita a insegna Coin-Excelsior di Roma e Venezia – spiega il ceo Stefano Beraldo – resteranno nostri. Il format è vincente, come dimostrano le ottime vendite nel 2016, nonostante il rallentamento dei flussi turistici. Ma per noi in questo momento è più importante concentrarci sullo sviluppo delle insegne Coin, Ovs e Upim”.
La scelta dei marchi dei nuovi Excelsior resterà nelle mani di Maurizio Purificato e del team diretto dalla moglie Antonia Giacinti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here