Coin: un department store italiano dall’immagine metropolitana

Moda e formati - Protagonisti – Da azienda familiare nel settore tessile abbigliamento a grande gruppo quotato in borsa.

Registrati gratuitamente per scaricare il pdf con la versione completa dell'articolo >

1. Brand mix e servizio per una nuova shopping experience

2. Sviluppo di formati dedicati ai suoi housebrand

Superate le gravi difficoltà finanziarie dei primi anni 2000 grazie all’ingresso nel capitale a marzo del 2005 del fondo di private equity Pai, ma anche grazie a un nuovo management in carica da giugno 2005, Gruppo Coin, fondato nel 1916 da Vittorio Coin e quotatosi alla Borsa di Milano nel giugno del 1999, conosce oggi una vera e propria conferma. Da decenni luogo di riferimento degli italiani per lo shopping in centro città, la catena italiana Coin dedicata al mondo dell’abbigliamento (uomo, donna e bambino) e dell’home decoration con 81 negozi (tra Italia e estero) di cui 47 diretti e 34 in franchising (dati giugno 2009), rivendica più che mai la sua identità di department store italiano per eccellenza. Forte di un recente e strategico rilancio tramite un piano di ristrutturazione e rinnovamento della sua rete commerciale architettato dall’amministratore delegato Stefano Beraldo, la catena, che fa capo a Gruppo Coin (1.145 milioni di euro di vendite nette nel 2008), si avvale ormai da qualche anno di un’immagine moderna e metropolitana dal forte appeal commerciale. Tutto questo grazie all’avviamento di un progetto di completo restyling del layout dei suoi punti di vendita, al rinnovamento del suo assortimento marchi tramite un nuovo brand mix (50% marchi esterni in concessione e 50% housebrand) in grado di soddisfare le necessità e i desideri dei consumatori più esigenti e a un significativo miglioramento del servizio offerto al cliente al quale Coin intende regalare una shopping experience d’eccezione. Da anni main player sul mercato interno del fashion retail con 339,7 milioni di euro di fatturato registrati nel 2008 (367,7 milioni incluse insegne in concessione), la catena Coin ha recentemente intrapreso un programma di sviluppo (in Italia e all’estero) in franchising con formati stand alone dei suoi housebrand Coincasa, il marchio dedicato all’home decoration (15 negozi - dati giugno 2009), Luca D’Altieri (4 negozi a giugno 2009) e Coin Gallery (1) esclusivamente dedicato agli accessori.

L’offerta

Protagonista dei grandi magazzini Coin è un’offerta merceologica di posizionamento medio/medio-alto rivolta a un vasto target (uomo, donna e bambino) che spazia dai marchi più glamour alle collezioni degli housebrand (8 marchi). Nel 2008, si è assistito all’aumento nel brand mix della percentuale (che ha raggiunto il 50%) di brand esterni in modo da incrementare l’appeal commerciale dei punti di vendita. Anno dopo anno, i shop in shop e corner dei marchi prestigiosi della moda italiana e internazionale sono sempre più numerosi. Rappresentati dai marchi Luca D’Altieri, Lda woman, Koan, Jct (abbigliamento uomo e donna), Twiddy, Jct Junior (abbigliamento bambino) Melina (intimo donna) e Coincasa (casa), gli housebrand costituiscono oggi il 50% dell’assortimento. L’offerta include anche le collezioni di special guest come quella dell’ereditiera americana Paris Hilton commercializzata dal settembre 2008. Oltre all’abbigliamento, all’intimo, alla calzatura e agli accessori, Coin dedica ampi spazi alla bellezza e al benessere con un ricco assortimento di prodotti di cosmesi e profumeria per uomo e donna. Oltre allo spazio dedicato ai marchi esterni già affermati, la catena Coin ha appositamente arredato gli spazi London Fast (ospita una selezione di brand inglesi) e Tickets (è uno spazio di ricerca legato al mondo del denim), trampolino di lancio per le creazioni di fashion designer emergenti. Anche Coincasa è molto attiva sul fronte del design e continua la sua esplorazione nel design europeo alla ricerca di nuovi talenti. Dopo una squadra di designer italiani nel 2007, anno del debutto di Coincasadesign, il quartetto svedese Front e i giovani allievi dell’Ecal di Losanna nel 2008, il 2009 vede l’ingresso nel mondo Coin dei prodotti ideati dal team francese 5.5.

New shopping experience

Prevalentemente presente nelle regioni settentrionali dell’Italia e meno rappresentata finora a centro e sud, la rete distributiva della catena Coin è oggi composta da 81 negozi di cui 47 diretti di proprietà e 34 in franchising (dati giugno 2009) situati in centro città o in importanti aree di shopping per un totale di 130.000 mq di superficie. Oltre all’ampliamento dell’intera rete commerciale, il gruppo sta affinando una strategia di sviluppo di piccolo formato dedicato ai suoi housebrand in Italia e all’estero: il gruppo vanta a oggi l’apertura di 15 negozi a insegna Coincasa (Italia ed estero, diretti e in franchising), 4 negozi a insegna Luca d’Altieri (Italia e estero, diretti e in franchising) e un negozio a insegna Coin Gallery (accessori). Il 21 aprile scorso è stato inaugurato ad Antegnate in provincia di Bergamo il primo negozio (140 mq) Coin Gallery, il nuovo concept stand alone dedicato agli accessori donna dalla pelletteria alle calzature, dai bijoux all’accessorio tessile. Un mix tra moda, ricerca, originalità e stile caratterizzato da un’elevata qualità e dei prezzi accessibili.

Nuovo cuore pulsante del department store italiano è un layout che trasforma lo shopping in un’esperienza indimenticabile. Ambasciatore di questo nuovo look è senz’altro il punto di vendita di Milano-5 Giornate inaugurato il 14 marzo del 2008 dopo 10 mesi di ristrutturazione. A disposizione della clientela, una Spa e delle beauty room dove rilassarsi e sottoporsi a piccoli trattamenti per testare il prodotto. Per rendere il momento dell’acquisto piacevole, nei negozi sono stati collocati degli schermi Tv che mandano in onda spot che accompagnano il consumatore nel suo acquisto.

Inoltre in tutti in pdv, il consumatore può ascoltare i brani di Coin Music Design in onda anche sul web.

Coin in cifre

(dati a giugno 2009)

81 i punti di vendita tra Italia e estero

320 le vetrine su strada

2.800 mq la superficie media
di vendita

2.348 i dipendenti

32 mio i visitatori

oltre 3 mio i clienti


Più

  • Offerta merceologica variegata
  • Comunicazione vincente

Meno

  • Prezzi meno competitivi rispetti ad altri competitor

Allegati

Moda10-Coin
di Hélène Battaglia / gennaio 2010

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here