Con GruCity i bambini giocano e imparano un mestiere

Nuova iniziativa di edutainment: Gru City prevede per i bambini l'apprendimento, divertendosi e giocando, di mestieri e professioni esercitate dai grandi

Con GruCity il centro commerciale Le Gru e Klépierre rafforzano il coinvolgimento del territorio con collaborazioni che spaziano dal mondo accademico alle istituzioni culturali, dai creativi e innovatori alle start-up, dalle nuove promesse della musica locale ai grandi musicisti internazionali. D'altronde, era nel Dna di Còrio Italia, ancor prima di essere acquisita da Klepierre, l'ideazione e lo sviluppo di iniziative omnispazianti, a partire da quelle musicali. Già con la gestione Niccoli-De Vincenzi (Niccoli è uscito quest'anno per intraprendere nuovi percorsi, lasciando il testimone a Gino Antonacci, un manager anche lui cresciuto nella scuola Trema-Cório) è stata, se non la prima, almeno fra le primissime in Italia a sviluppare filosofie come i FMP (Favorite Meeting Places) che hanno tradotto nella pratica quotidiana il concetto urbanistico e sociologico oldenburghiano di GGP (Great Good Places) per il quale rimando alla mia intervista a Stefano Pavarini (vedi iperlink GGP).

Klepierre prosegue sulla scia del concetto FMP lanciando diverse iniziative molto orientate all'edutainment. GruCity è una di queste: progetto che prevede per i bambini l'apprendimento, divertendosi e giocando, di mestieri e professioni come il medico, il pompiere, il poliziotto, lo chef, il parrucchiere, e il giornalista radio/televisivo o di un giornale. Tutto è costruito per essere il più realistico possibile, dal punto di vista scenografico e nei contenuti, per permettere ai più piccoli di giocare seriamente, entrando nei panni dei grandi.
Ogni edificio ospita la ricostruzione di un diverso ambiente lavorativo ed è allestito con le necessarie attrezzature per svolgere ogni mestiere. I bambini potranno vestirsi di tutto punto con un abito a tema, per entrare al 100% nella parte.
Ognuna dei 12 lavori dei grandi dura una ventina di minuti, duranti i quali si potranno svolgere diverse attività ludico-educative legate al mestiere.
L’entrata è consentita a tutti i bambini da 4 a 11 anni accompagnati da un adulto, che per tutta la durata dell’attività potrà restare nella Piazza centrale della città, un luogo ricco di passatempi e svaghi. Un gruppo di educatori e sportivi seguirà passo per passo i bambini nella loro esperienza a GruCity.

Una piccola città: dall'ospedale alla Stampa passando per Carrefour
A GruCity si trovano: l’Ospedale ASL TO3, la Caserma dei Vigili del Fuoco, l’officina Ford Authos, Casa Beretta Kitchen Lab & Restaurant, il cantiere edile, il media center con la Redazione de La Stampa GruCity, gli studi televisivi e quelli radiofonici, l’Iper Carrefour, l’impresa di pulizie Res Nova, la caserma dei Carabinieri, il Salone di bellezza, moda e benessere.
GruCity ha lavorato nell’ultimo anno con il Miur (Ministero istruzione università e ricerca) e il Dipartimento di filosofia e scienze dell'educazione dell'Università di Torino per quanto riguarda gli aspetti educativi e scolastici; ha collobatorato con l’Asl di Torino 3 (Azienda sanitaria locale), con La Stampa, Ford Authos, Carrefour Le Gru, Salumificio Fratelli Beretta, Edilservice, Idexè, Res Nova e Per Pulire; molti altri partner si avvicenderanno nei prossimi mesi.

Pacchetto minimo per entrare a GruCity  7 euro; include 1 ingresso bambino (che comprende 1 accompagnatore) e 2 mestieri;
-ogni mestiere successivo 2 euro;
-ingresso per ogni ulteriore accompagnatore 3 euro

ORARI GRUCITY
venerdì: ore 16–20
sabato, domenica, festivi: 10–20
Negli altri giorni e orari: esclusivamente su prenotazione per gruppi, feste e scuole.

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome