Conad-Auchan, presentate al Mise le linee guida per l’integrazione

Al Ministero dello sviluppo economico (Mise) Conad ha presentato gli obiettivi del Piano industriale per il rilancio delle attività retail di Auchan Italia

Oggi a Roma, al Mise, si è svolto l’incontro tra Auchan, Conad e le parti sociali, per la prosecuzione del confronto in merito all’operazione di acquisizione della rete Auchan da parte di Conad.

All’inizio dell’incontro i rappresentanti di Conad hanno presentato il modello organizzativo della più ampia organizzazione nazionale di imprenditori indipendenti del commercio al dettaglio. Hanno poi illustrato le motivazioni che hanno portato Conad a valutare un accordo con Auchan, per lo sviluppo delle proprie attività e per il superamento delle difficoltà di Auchan.

Al termine dell’incontro, che ha avuto esito positivo, aziende e parti sociali hanno valutato l’ipotesi di avviare un tavolo di confronto in sede aziendale a carattere nazionale per iniziare ad approfondire alcune delle prime tematiche connesse al percorso di integrazione presentato da Conad, in vista della conferma dell’operazione, che potrebbe avvenire in via anticipata entro la fine di luglio 2019.

Obiettivo generale del Piano industriale

Nella propria esposizione al Ministero, Conad, dopo aver ripreso e illustrato nuovamente i punti cardine alla base della prospettata operazione, ha indicato alle parti sociali le linee guida e i principi generali alla base del Piano industriale che ha quale obiettivo l’integrazione, il risanamento (ove necessario) e il rilancio delle attività Auchan sotto le insegne Conad.

Quanto delineato nel Piano industriale, che sarà ulteriormente dettagliato in funzione dello stato di avanzamento dei lavori in vista del closing, dovrebbe permettere di superare l’attuale stato di grave crisi di Auchan, i cui parametri di sostenibilità economica ed efficienza operativa sono in sofferenza e in gran parte notevolmente inferiori rispetto agli standard medi di mercato.

Il Piano industriale prevede, nello specifico, il rilancio dell’offerta commerciale per un significativo recupero di vendite e fatturato che dovrebbe portare, a sua volta, a un riallineamento dei costi di gestione da affiancare a eventuali interventi di razionalizzazione degli stessi.

I valori di riferimento del Piano industriale sono quelli che caratterizzano il modello operativo Conad basato sull’imprenditorialità diffusa (che potrebbe coinvolgere anche gli attuali collaboratori e dipendenti di Auchan), sulla cooperazione, sulla valorizzazione della filiera e del prodotto italiani e della prossimità al territorio, nonché sull’attenzione alle esigenze del cliente.

Sul piano operativo, si sta lavorando a un’ipotesi di perfezionamento del closing entro la fine di luglio, nel rispetto di quelle che saranno, in ogni caso, le valutazioni dell’Antitrust. I primi interventi di integrazione della rete potrebbero partire già durante l’estate o subito dopo l’estate, previo espletamento dei previsti momenti di confronto con le parti sociali.

Vi è, in ogni caso, la consapevolezza di tutti che si tratta di un’operazione difficile e complessa che richiede il supporto e la responsabilizzazione, su scala nazionale, di tutti i possibili attori: partner, fornitori, clienti, parti sociali e istituzioni.

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome