Conad riparte in viaggio tra le filiere del Made in Italy

grande viaggio insieme conad
L’insegna riprende il Grande Viaggio Insieme 2019 con la tappa di Taranto. Un percorso di relazione e fiducia tra comunità e produttori della filiera food

Dopo Salerno, Forlì e Matera, Conad ricomincia il suo il tour tra le filiere produttive del Made in Italy con la quinta edizione del Grande Viaggio Insieme 2019. Prima tappa autunnale: Taranto (dal 3 al 5 ottobre), seguita da Campobasso (10-12 ottobre), Prato (17-19 ottobre), Agrigento (24-26 ottobre), Modena (14-16 novembre) e Reggio Emilia (21-23 novembre).

 

 

Ognuno degli appuntamenti è occasione d'incontro con gli attori di una filiera produttiva, per discutere con loro sul futuro del settore: dall'uva da tavola protagonista a Taranto, a cereali e pasta a Campobasso, vino a Prato, arance ad Agrigento, carne e salumi a Modena, latte e formaggi a Reggio Emilia. L’obiettivo di Conad è quello di valorizzare il lavoro dei propri fornitori, rendendone al contempo noto il rispetto dei criteri di sostenibilità economica e sociale. Un percorso di avvicinamento dunque alla comunità ma anche tra chi produce e chi compra, con il retailer che funge implicitamente da intermediario di fiducia.

In ognuna delle città tappa Conad presenta anche i risultati di uno studio socio-economico condotto dall’istituto di ricerca Aaster su un comparto simbolo di quel territorio, e determinante per tutta l’economia nazionale.

 

 

Come spiega l'Ad Conad Francesco Pugliese:

L’idea di fare un tour tra le filiere nasce perché volevamo puntare l’obiettivo sui comparti produttivi agroalimentari, sul ruolo che hanno nello sviluppo del Paese e sul contributo dei loro protagonisti. Attraverso il Grande Viaggio vogliamo sederci a un tavolo con le persone impegnate nelle filiere e valorizzare le realtà positive, mostrando che è possibile lavorare insieme e portare sul mercato prodotti di qualità, rispettando i principi della sostenibilità economica e sociale, e remunerando al giusto prezzo tutti gli attori della filiera.

Come nelle scorse edizioni, anche gli studenti del comparto alberghiero e lo sport restano protagonisti con le attività realizzate in collaborazione con Uisp, così come l’appuntamento nei centri anziani con la musica de “I Solisti del Sesto Armonico” diretti dal maestro Peppe Vessicchio. Una novità di questa edizione è invece il truck food con una lounge che sosta in alcune piazze cittadine o in prossimità dei punti di vendita, e diventa set per dimostrazioni, show cooking e degustazioni dei prodotti Sapori&Dintorni e Verso Natura, grazie alla maestria dei cuochi della Compagnia degli Chef.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome