Coop Italia: positivo l’utile d’esercizio dopo 4 anni

Rinnovo in Cda per Marco Pedroni alla presidenza, Vicepresidente Antonio Bomarsi e Amministratrice Delegata Maura Latini

Si è tenuta l’Assemblea di Bilancio di Coop Italia, che ha analizzato i numeri del 2021. Coop Italia segna un giro d’affari sul retail pari a 13,2 miliardi di euro, con una quota di mercato nella grande distribuzione pari al 12,5%. I soci sono oltre 6,4 milioni, con una prevalenza di donne: più di un quarto delle famiglie italiane è proprietaria delle 78 cooperative associate.
Confermato il Consiglio di Amministrazione con il rinnovo del Presidente Marco Pedroni, il Vicepresidente Antonio Bomarsi e l’Amministratrice Delegata nella persona di Maura Latini.
Coop Italia continua a puntare sull’accessibilità di prezzo unita a qualità e trasparenza; si tratta di elementi che, come sottolinea il presidente Marco Pedroni, “sono necessari in questo momento caratterizzato da un’inflazione che rischia di toccare il 10%”. Raggiunti i 3 miliardi di euro di prodotti a marchio, con un’incidenza del 30% sul totale delle vendite.

Per quanto riguarda le performance, sul 2021 tutte le grandi e medie cooperative raggiungono pareggio di bilancio, o comunque vi si avvicinano in maniera significativa. Torna positivo l’utile d’esercizio dopo quattro anni, pari a mezzo punto percentuale sulle vendite.
Lato Ebtida, il margine operativo lordo complessivo è attorno al 5%. Sale il patrimonio netto che sfiora i 6,6 miliardi di euro, mentre il prestito sociale non arriva a 7,9 miliardi con più di un milione di soci prestatori ai quali le cooperative hanno distribuito 22 milioni in interessi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome