Cso ridisegna il reparto ortofrutta

Cso sta progettando un nuova concezione del reparto ortofrutta: già implementabile nel supermercato del presente. E per farlo Cso si è affidato agli architetti dello studio milanese Fragile, per lavorare su un piano del tutto emozionale e senza le contaminazioni degli strumenti abitualmente utilizzati dal marketing. L'annuncio è stato dato in occasione del Macfrut Forum, ma il vero lancio dovrebbe avvenire in febbraio 2016.Reparto_Ortofrutta

  • A parte la suggestione dell'idea, poche le indiscrezioni. Ci si allontana dal consueto concetto di reparto ortofrutta. Entrano in scena delle sorte di lounge con arredi e atmosfere coinvolgenti ed emozionanti, ambienti dove la frutta e la verdura incontrano le persone raccontando loro i valori di cui sono portatrici.
  • Si tratta di un format itinerante da proporre alle insegne della grande distribuzione. “Parliamo volutamente di persone e non di consumatori -spiega l'architetto Mario Trimarchi-. Così come nell'estetica esistono diverse percezioni della bellezza, per esempio il fiore dell'orchidea è considerato una bellezza ricca, mentre quello altrettanto bello del cappero è considerato una bellezza povera e non verrebbe mai regalato a un'amante, allo stesso modo il consumatore attribuisce diversi valori alla frutta, ma spesso con motivazioni irrazionali, legate appunto alla percezione.
  • I produttori italiani sono molto più bravi di quanto i propri clienti percepiscono nel reparto ortofrutta. Con questo format vogliamo raccontarlo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here