La Competition and Markets Authority del Regno Unito (CMA) ha annunciato oggi che l’investimento di minoranza di Amazon in Deliveroo può andare avanti, confermando le positive conclusioni provvisorie.

 

 

La Cma ha dichiarato che l’investimento di minoranza di Amazon in Deliveroo "non ha determinato, e non si prevede che determini, una sostanziale riduzione della concorrenza". Esattamente quello che Deliveroo e Amazon hanno sostenuto durante tutta la fase di inchiesta. 

La Cma ha impiegato 15 mesi per concludere la sua indagine. Nessuna delle cinque “Teorie del danno” sulle quali la Cma ha basato la sua inchiesta sono state comprovate.

 

 

 Deliveroo collabora con 100.000 ristoranti in piattaforma a livello globale: 30.000 ristoranti hanno aderito soltanto quest’anno, dando la misura di quanto la crisi Covid19 abbia costretto i ristoratori a rivolgersi al delivery come fonte vitale per le entrate. 75.000 ristoranti che collaborano con Deliveroo a livello globale sono piccoli ristoranti indipendenti, quelli colpiti più duramente durante la pandemia.

 Le priorità di Deliveroo per l’investimento di Amazon includeranno: l'offerta di un servizio iper-personalizzato ai clienti, con  scelta più ampia; lo sviluppo a livello globale del progetto delle cucine per il solo delivery; e l'implementazione di nuovi strumenti per aiutare i ristoranti ad adattarsi e ad avere successo in un periodo di cambiamenti senza precedenti. 

"Siamo lieti che la Cma abbia concluso l’indagine di 15 mesi e che l’investimento di minoranza di Amazon possa adesso andare avanti -commenta Matteo Sarzana, general manager Deliveroo Italia-. Questa è una notizia fantastica per i consumatori e per i ristoranti. Deliveroo utilizzerà questo investimento per aumentare la scelta e la qualità dei prodotti, supportare i ristoranti e offrire a più rider il lavoro flessibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome