Dispensa Emilia passa a Investindustrial Growth

Andrea C. Bonomi, presidente e fondatore di Investindustrial
Con Dispensa Emilia, Investindustrial Growth di Andrea Bonomi (foto) realizza la prima acquisizione in Italia: obiettivo dell’operazione è supportare la crescita di Dispensa Emilia a livello nazionale tramite l’apertura di nuovi ristoranti e nel medio termine favorire l’espansione a livello internazionale

La ristorazione veloce di qualità interessa sempre più anche i fondi di investimento. Una delle più recenti e importanti acquisizioni del settore è quella completata da Investindustrial Growth, fondo dedicato agli investimenti in società ad alto potenziale di crescita nel segmento delle piccole e medie imprese europee, che ha rilevato il 70% di Dispensa Emilia, un marchio leader nella ristorazione in Italia, presente fra l'altro nella food court de Il Centro ad Arese (Mi). I dettagli dell'operazione non stati resi noti.

Dispensa Emilia ad Arese nella food court de Il Centro

Fondata nel 2004, sede a Modena, Dispensa Emilia coniuga la tradizione culinaria emiliana con un’offerta incentrata sulla tigella, e un modello di ristorazione che coniuga ampiezza nella scelta gastronomica, velocità nel servizio e buon rapporto qualità-prezzo. Presente nel nord Italia con 10 ristoranti dei quali 6 in Emilia Romagna, 2 in Lombardia, uno in Toscana e uno in Veneto, l'azienda modenese ha registrato ricavi di circa 20 milioni di euro nel 2017.

Il fondatore della società, Alfiero Fucelli, imprenditore con oltre 25 anni di esperienza nel settore ristorazione, manterrà la carica di presidente e amministratore delegato.

Obiettivo dell’operazione è supportare la crescita di Dispensa Emilia a livello nazionale tramite l’apertura di nuovi ristoranti nelle regioni di riferimento della società, e favorire nel medio termine l’espansione a livello internazionale di un marchio con alto potenziale, in particolare nei paesi limitrofi all’Italia.

Con l’acquisizione di Dispensa Emilia, Investindustrial Growth realizza la sua prima operazione in Italia dopo aver acquisito Benvic, leader europeo nella produzione di Pvc con sede in Francia, e Oka, marchio dell'arredamento e lifestyle con sede nel Regno Unito.

Per questa prima acquisizione italiana il fondo ha scelto di puntare su un settore effervescente come la ristorazione e in particolare sul casual dining, segmento che ha registrato negli ultimi anni tassi di crescita a doppia cifra.

"Le Pmi rappresentano il cuore del sistema economico italiano -commenta Andrea C. Bonomi, Presidente dell’Industrial Advisory Board di Investindustrial- e siamo felici di poter sostenere un’iniziativa nel settore alimentare in partnership con un imprenditore esperto. Abbiamo da sempre fiducia negli imprenditori italiani e continueremo a investire nei loro progetti supportandone la crescita e lo sviluppo internazionale".

"Un antico proverbio dice: se vuoi andare veloce vai da solo, se vuoi andare lontano vai insieme -aggiunge Alfiero Fucelli- Abbiamo scelto Investindustrial perché Andrea Bonomi e la sua squadra hanno condiviso la nostra visione di crescita e la nostra filosofia, per andare lontano insieme".

Investindustrial si è avvalsa della consulenza di PricewaterhouseCoopers, Studio Lombardi, Studio Giovannelli e Associati, Long Term Partners e Savills Larry Smith.

Gli azionisti di Dispensa Emilia sono stati assistiti da Alantra, Studio NGD, Studio Vismara Tentardini e Deloitte.

 

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome