Eataly: fatturato in crescita (+20%)

Il 2017 per il Gruppo si chiude con risultati positivi, in forte crescita per numero di negozi, ricavi e risultati a tutti i livelli

Il primo bilancio consolidato di Eataly, approvato dall’assemblea dei soci, attesta una crescita di fatturato pari al 20%  e una redditività operativa in accelerazione continua, anche a fronte di tanti negozi aperti nell’anno.

Il fatturato consolidato del Gruppo ha raggiunto nel 2017 i 465 milioni di euro, grazie al buon andamento dei negozi già a regime e all’apertura dei nuovi punti di vendita, malgrado la penalizzazione dei cambi. In Italia la crescita è stata del 7%, mentre in Usa arriva al 48%, anche grazie all’apporto dei nuovi negozi.

Il margine operativo lordo (Ebitda) raggiunge i 25 milioni di euro, in forte crescita rispetto al 2016, con un risultato positivo in tutti i principali paesi di presenza, grazie a vari elementi tra cui l’aumento del margine industriale che passa dal 52% del 2016 al 55%; l’incremento della produttività; la riduzione dell’incidenza dei costi operativi; l’entrata a regime e normalizzazione dei negozi di San Paolo del Brasile e Monaco di Baviera e il progressivo ulteriore miglioramento della leva operativa.

Per le nuove aperture sono stati investiti 25 milioni di euro. Diminuisce l’indebitamento netto, che si attesta su 51 milioni di euro, di cui 32 milioni relativi all’attività industriale e 19 milioni connessi al riacquisto di quote di minoranza in alcune società del gruppo. Nel corso dell’anno è stato inoltre interamente sottoscritto un aumento di capitale di 20 milioni di euro che consente un ulteriore rafforzamento patrimoniale del gruppo a servizio degli obiettivi di crescita dei prossimi anni.

Infine i primi 3 mesi del 2018 confermano i risultati positivi del 2017 con una ulteriore crescita del fatturato del 19,6% a cambi correnti, ancora particolarmente penalizzanti, pari al 24,7% a cambi costanti.

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome