Fattoria Mantellassi cresce e guarda all’Africa

Il vino italiano è approdato in Africa. Si tratta di valori ancora bassi ma, i dati, registrano un aumento dell’export di vini italiani in Africa del 70% circa in appena cinque anni.

 

 

I produttori italiani si stanno facendo avanti e, tra loro, una delle new entry è rappresentata da Fattoria Mantellassi, azienda vinicola di Magliano in Toscana, produttrice del Morellino D.O.C.G, uno dei vini più rappresentativi della Maremma. Un’azienda che è sul territorio da oltre 55 anni con etichette di alta qualità come il San Giuseppe, dal profumo vinoso fine ed eccellente, il Maestrale nelle versioni rosso e rosato, Le Sentinelle, la migliore espressione qualitativa del Morellino di Scansano D.O.C. E, ancora, il Mentore, il Lucumone, il Canneto, Querciolaia, le bollicine di Oblò e il prestigioso Ali Alè, un passito prodotto con stramature di Alicante e Aleatico.

Nonostante la realtà ci parli di un continente tormentato da continue difficoltà in ambito politico e non solo, una rinnovata prosperità sembra dare nuovi impulsi ai consumi, grazie soprattutto a quelle aziende che, con il loro alto profilo, sono pronte a consolidare la crescita economica in Africa dei prodotti enologici Made in Italy.

 

 

Il trend dunque porta a guardare all’Africa con occhi più attenti, cercando di allargare il mercato a tutto il continente. Infatti, ora, oltre il 40% del vino italiano esportato è destinato alla Nigeria ma, in termini dinamici, altrettanto potenziali sono i mercati di Mozambico, Ghana e Camerun.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome