Favini aderisce a M’illumino di Meno

Favini, tra i leader globali nella realizzazione di specialità grafiche innovative a base di materie prime naturali, partecipa alla 14^ edizione di M’illumino di meno, la giornata all’insegna della sostenibilità e del risparmio energetico lanciata dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar” di Radio 2 Rai.

 

 

“L’azienda investe, da sempre, nella lotta contro gli sprechi e, in coerenza con il proprio impegno costante per la salvaguardia dell'ambiente, ha deciso di unirsi a M’illumino di Meno, l’iniziativa che rappresenta appieno la nostra filosofia - ha dichiarato Eugenio Eger, amministratore delegato di Favini. Da anni, infatti, Favini ha all’attivo un sistema di analisi e monitoraggio della propria efficienza energetica, ha installato un impianto di cogenerazione ad alto rendimento nello stabilimento di Crusinallo, e utilizza energia elettrica autoprodotta. Grazie ai continui investimenti in questo campo, ad oggi, Favini ha risparmiato 6.217 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio), producendo, ogni anno, 2000 tonnellate di carta con energia rinnovabile certificata EKOenergia. E non ci fermiamo qui: continuiamo a investire energie e risorse per essere sempre all’avanguardia in tema ambientale e, presto, doteremo anche lo stabilimento di Rossano Veneto di un impianto di cogenerazione”.

L'azienda ha da sempre nel proprio DNA la sostenibilità, il risparmio energetico e la salvaguardia del pianeta. Dalla R&D di Favini sono nate Crush, la pluripremiata prima carta prodotta con gli scarti agroindustriali e Shiro Alga Carta, la carta sostenibile prodotta con le alghe raccolte nelle lagune del mondo, prima fra tutte Venezia. Progetti green e sociali interamente creati e finanziati da Favini come Voiala in Madagascar, che ha portato alla piantumazione di 22.600 alberi dal 2009 ad oggi e al coinvolgimento della comunità locale, impiegata nel lavoro di coltivazione e in molte altre attività ispirate al rispetto per l'ambiente. Tutto questo fa di Favini l'azienda ideale per M'illumino di Meno.

 

 

Il tema della giornata di quest’anno è dedicato alla bellezza del camminare, dell’andare a piedi e alla sostenibilità ambientale. Favini, aderendo all’iniziativa, vuole aiutare il nostro Pianeta e si impegna, coinvolgendo tutti i dipendenti non solo quel giorno ma abitualmente, ad osservare alcune buone abitudini per risparmiare energia.

L’azienda ha stilato un vademecum di buone azioni e ha invitato i lavoratori a seguire le regole di buon comportamento, a casa, nel tragitto casa-lavoro, in azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome