Forno d’Asolo (21 Investimenti) acquista La Donatella

Forno d'Asolo, leader italiano nella produzione di brioche e prodotti da forno e pasticceria, ha acquisito il 100% di La Donatella, azienda fondata nel 1946, con sede a Jesolo (Ve), fra i principali produttori di torte farcite e da forno, incluso il tiramisù. La Donatella commercializza i suoi prodotti attraverso un network di agenti e distributori che coprono il canale ristorazione, con presenza anche nella grande distribuzione organizzata (gdo). Il 30% del fatturato (quello totale è di 15 milioni di euro) è realizzato sui mercati esteri, in primis Regno Unito, Usa, Francia, Germania, Austria, Svizzera.
L’acquisizione rientra nella più ampia strategia di crescita e sviluppo sul mercato italiano ed estero di Forno d’Asolo S.p.A., società controllata da 21 Investimenti.

Obiettivi dell'acquisizione
“Con l’acquisizione di La Donatella -dichiara  Alessandro Angelon, amministratore delegato di Forno d'Asolo- potremo contare su una nuova linea di prodotti e sul relativo know how industriale. L’obiettivo è quello di sviluppare la nostra presenza in Italia e rafforzarla sui mercati esteri”. La presenza di Katia Marconato, figlia del fondatore di La Donatella S.r.l. assicurerà la continuità aziendale. La Donatella S.p.A. ha certificazioni internazionali di rilievo come IFS e BRC, ISO 9001.

foto Alessandro Benetton 2
Alessandro Benetton, fondatore di 21 Investimenti

La storia di Forno d'Asolo ha origine fra le colline di Asolo in un piccolo mulino in provincia di Treviso quando, cinque generazioni fa, nasceva la bottega della famiglia Gallina. Nel 1985 i fratelli Fabio e Paolo Gallina decidono di allargare il perimetro distributivo dei prodotti realizzati quotidianamente nel forno di famiglia.
Dal mese di marzo 2014, il gruppo 21 Investimenti, di Alessandro Benetton, ha acquisito Forno d'Asolo con l'obiettivo di valorizzarne il patrimonio industriale e il marchio, sinonimo di eccellenza nei prodotti da forno “Made in Italy”, puntando su un forte sviluppo in Italia e all’estero.
Oggi le le linee produttive sono 5, per oltre 1 milione i pezzi prodotti ogni giorno e 20.000 bancali in transito nelle piattaforme aziendali.

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome