Grana Padano: l’incremento dei consumi e della produzione

Risultati positivi per Grana Padano che chiude il 2020 con dati in crescita non soltanto in Italia ma anche a livello internazionale

Continua la crescita del prodotto dopo Grana Padano che, nonostante la crisi generata dall’emergenza sanitaria, riscontra un aumento delle produzioni dovuto a una domanda crescente dei consumatori. Se da un lato, infatti, è stato registrato un inevitabile calo dei consumi nel settore horeca dall'altro c'è stato un incremento di acquisti (+3,7%) nel retail, sia in Italia sia all’estero, soprattutto nella Unione Europea.

 

 

In Italia il retail vanta una crescita del + 7,1% così come la Germania (+7%), che per l'azienda rappresenta il 27% della quota export. Risultati positivi anche in Svizzera (+8%), Belgio (+6%) e Francia (+5%).

Gli obiettivi futuri

Il nostro prodotto al momento non è stato danneggiato dalla crisi perché, come riportano alcune recenti ricerche, è percepito dal consumatore come uno dei prodotti più rassicuranti” afferma Renato Zaghini, presidente del Consorzio Tutela Grana Padano che pone già le basi per sviluppare la crescita futura. A riguardo Zaghini spiega: “Stiamo già impostando le strategie per il futuro del Consorzio post Covid-19, così da arrivare preparati alla riapertura dei canali horeca. In particolare stiamo definendo l’impostazione del budget promo pubblicitario e le nuove strategie di prodotto e di comunicazione post pandemiche. Non è stato facile affrontare le difficoltà del 2020 ma abbiamo la convinzione che il duro lavoro e la garanzia della massima qualità e genuinità del nostro prodotto, unite alla fiducia che ci stanno dimostrando i consumatori, ci condurranno, anche questa volta, fuori da questo brutto periodo e verso un futuro di soddisfazioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome