Gruppo Autogrill, i ricavi semestrali 2019 proseguono il trend di crescita

Gianmario Tondato Da Ruos, Ceo di Gruppo Autogrill
Ricavi consolidati nel 1° semestre 2019 pari a 2.272 milioni di euro, +4,3% a cambi costanti, trainata dalla buona performance in Nord America e International

La crescita di Gruppo Autogrill procede sulle ali dei ricavi provenienti dalla ristorazione aeroportuale, soprattutto nordamericana, nonostante il contestuale calo nel canale autostrade, che in Europa va in negativo di quasi il 3% (-2,8%) a cambi costanti, ma in Italia mantiene una performance stabile. Nel nostro paese, come nel resto d'Europa, il saldo netto tra aperture e chiusure è negativo per effetto della continua razionalizzazione della presenza nella macro-regione. L'Italia (ricavi pari a 474,4 milioni di euro) chiude quindi il 1° semestre con trend negativo (-1,5%) a cambi correnti e costanti, mentre i ricavi negli altri paesi europei (328,6 milioni di euro) crescono dell'1,2% a cambi costanti, anche grazie all'andamento positivo del canale autostradale in Svizzera e Germania.

 

 

"Nel primo semestre 2019 i ricavi del Gruppo hanno proseguito il trend di crescita, con una solida performance like-for-like e importanti nuove aperture e acquisizioni -commenta Gianmario Tondato Da Ruos, Ceo di Gruppo Autogrill-. I margini hanno registrato un ulteriore miglioramento, con una crescita della redditività in Nord America ed Europa. Grazie all’effetto positivo della cessione di attività in Repubblica Ceca e di quelle a lunga scadenza in Canada, abbiamo aggiornato la stima dell’EPS reported per il 2019 in un range fra 90 e 95 centesimi di euro. Nel complesso, siamo soddisfatti di questi risultati e riteniamo di poter raggiungere gli obiettivi stabiliti".

Le performance in Nord America e International trainano i ricavi

I ricavi consolidati del 1° semestre 2019 pari a 2.272 milioni di euro, sono aumentati del 4,3%, con crescita like-for-like (variazione ricavi a cambi costanti rettificata dall'impatto di nuove aperture, chiusure, acquisizioni e cessioni) del 3% trainata dalla buona performance in Nord America e International.

 

 

Gruppo Autogrill comunica buone performance nel canale aeroportuale (+8% a cambi costanti e +5% Lfl) anche grazie alle nuove aperture negli aeroporti di Dallas Fort Worth, New York La Guardia, Charlotte, Orlando e Denver, nel Nord Europa (Olanda e Norvegia) e in Asia (Vietnam, India e Cina).

I ricavi consolidati complessivi negli aeroporti sono saliti a 1.383 milioni di euro (+8% a cambi costanti), mentre calano e non di poco (-3,4%) quelli delle autostrade (697,2 milioni di euro). Incremento, invece, di quasi il 10% per la voce "altri canali" (191,4 milioni di euro, +9,9%) per effetto delle nuove aperture nel canale ferroviario olandese e dell'acquisizione di Le CroBag.

Sempre a livello consolidato e mondiale, l'effetto cambio è positivo per 71 milioni di euro, dovuto alla svalutazione dell'euro rispetto al dollaro statunitense.

Il risultato netto è pari a 115 milioni di euro, quello rettificato sale a 130,2 milioni includendo la plusvalenza netta derivante dalla cessione delle attività nel canale autostradale canadese e delle attività ceche (-3,4 milioni nel primo semestre).

Nel primo semestre Autogrill registra nuovi contratti e rinnovi per il valore complessivo di 1,5 miliardi di euro e l'acquisizione di Pacific Gateway, operatore con 51 punti di vendita in 10 aeroporti Usa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome