Gruppo San Donato illustra la sanità in pillole

L’azienda ospedaliera privata lancia, via social, brevi video sul settore sanitario e su come fruire dei suoi servizi in sicurezza durante la Fase 2

Una mini-serie di rapidi filmati per raccontare in modo chiaro e utile il mondo della sanità. È l’iniziativa del Gruppo San Donato che ha pensato e realizzato le prime sei pillole, di circa due minuti, da postare sui suoi social media. Il progetto mira a spiegare ai cittadini come funziona un ospedale e come funziona il sistema sanitario, semplificando il linguaggio a volte tecnico della sanità: si intende così dare risposta alle domande più frequenti dei pazienti e chiarire gli equivoci e i fraintendimenti più riscontrati sui social media rispetto agli ospedali.

 

 

E’ già online il primo video, dedicato al sistema sanitario lombardo che, fra le altre cose, spiega per esempio che in un ospedale “privato accreditato” le cure sono gratuite, esattamente come in un ospedale pubblico.
Sono attesi nei prossimi giorni i video dedicati a come fruire in sicurezza dei servizi ospedalieri nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus: come prenotare le visite, come recarsi in ospedale, quali servizi a distanza verranno implementati. A ciò seguirà un video sul protocollo Post, ovvero la proposta del Gruppo San Donato che sintetizza in quattro principi fondamentali – prudenza, organizzazione, sorveglianza, tempestività – le indicazioni per superare la Fase 2 in modo sicuro e organizzato.
Sono previste inoltre: una puntata relativa al funzionamento del pronto soccorso e a come servirsene in maniera corretta, una con focus sul budget per la sanità e sulle modalità di finanziamento delle prestazioni, ed un’ultima puntata centrata sui servizi che possono essere fruiti “in solvenza”, cioè a pagamento.
Il Gruppo San Donato continuerà nelle prossime settimane un attento monitoraggio della rete per interagire al meglio con la popolazione e capire quali potrebbero essere le loro richieste e i loro dubbi ricorrenti per costruire al meglio le prossime puntate.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome