I 5 trend del mobile travel in Italia

La crescita dei dispositivi mobile incide anche sul comparto viaggi. Con la diffusione di smartphone e tablet i comportamenti degli utenti in relazione al travel si modificano ed evolvono, guidati da nuove possibilità di ricerca. Tendenze, modalità e tempistiche dei consumatori italiani sono stati rilevati e analizzati dal motore di ricerca Kayak, analizzando l’attività e il traffico sulla sua applicazione, sito mobile e desktop.
Ecco quanto emerso dal report, con differenziazioni talora rilevanti a seconda del device utilizzato.

 

 

#destinazioni Se Parigi risulta la città più ricercata dagli utenti Android, Londra è la meta preferita dagli iPhone lover. Entrambe le destinazioni si posizionano nella top 5 su tutte le piattaforme, mentre New York è la città prediletta per le ricerche da computer e scende al quarto posto su iPhone e all’ottavo su dispositivi Android.

 

 

#piattaforme Le applicazioni sono le più utilizzate dagli italiani, con il 69% delle ricerche effettuate in questa modalità, mentre solo nel 31% avviene via browser. Secondo l’indagine, inoltre, il 42% degli utenti predilige l’iPhone e il 27% utilizza dispositivi Android.

#potere d’acquisto Per le prenotazioni di valore più consistente i consumatori mostrano di preferire il computer, spendendo in media il 28% in più dal pc per i loro voli di coloro che utilizzano il sito mobile o l’app. Inoltre, confrontando iPhone e Android, la spesa risulta leggermente maggiore nel primo caso.

#tempi A livello di tempistiche della prenotazione rispetto al viaggio gli italiani sono in linea con il trend europeo. Sono 96 i giorni di anticipo per chi effettua l’operazione con Android, un dato nettamente superiore ai 61 giorni di chi usa l’iPhone, ma inferiore a quello da computer, che arriva a 99 giorni. Per quanto riguarda la lunghezza del viaggio, prediletti i soggiorni brevi da 3 giorni, con relative ricerche al 42% da pc, 48% da dispositivi Android e 52% da iPhone. Una percentuale che dimostra la generale preferenza dei motori di ricerca per spostamenti meno impegnativi.

#profilo Il viaggiatore che predilige l’iPhone solitamente effettua le sue ricerche il mercoledì tra le 18 e le 21 e per un volo verso le destinazioni di maggior successo spende circa 174 euro. Gli androidiani effettuano le ricerche principalmente il mercoledì tra le 17 e le 22 e la loro spesa media per un volo è di circa 146 euro. L’utente da pc, infine, per un biglietto aereo verso le mete più popolari spende intorno agli 88 euro, preferendo a sua volta il mercoledì e concentrando la ricerca dalle 21 alle 22.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome