Le schede in Shopping Tab di Google saranno anche gratuite

shopping tab google
Free Listings e Local Service Ads sono i nuovi servizi di Google pensati per supportare i retailer impegnati nella trasformazione digitale

Si intensificano gli sforzi e gli strumenti messi a disposizione da Google per supportare le aziende retail nella ripresa attraverso la trasformazione digitale che garantisca loro una presenza online e un approccio omnicanale. Dopo Google Categorie Retail in Crescita e il lancio di Italia in Digitale avvenuto a luglio, ora è la volta di Free Listings nei risultati di ricerca della Shopping Tab di Google.

 

 

A partire da metà ottobre infatti, i risultati di ricerca di prodotti visualizzati nella Shopping Tab di Google, saranno anche a disposizione per le aziende che non hanno fatto investimenti pubblicitari su Google.

Come riportato da Matt Brittin, presidente Google Emea, "i risultati di ricerca sulla Shopping Tab consisteranno principalmente in schede dei prodotti gratuite, per aiutare i retailer a trovare nuovi clienti pur non effettuando investimenti pubblicitari su Google. Gli acquirenti potranno così scegliere tra una più ampia selezione di prodotti e negozi, giusto in tempo per il periodo di acquisti più intenso dell’anno. Abbiamo già lanciato questa iniziativa con successo negli Stati Uniti, dove i retailer che hanno usufruito sia delle schede dei prodotti gratuite sulla Shopping Tab, sia degli annunci hanno visto in media raddoppiare le proprie visualizzazioni e aumentare del 50% le visite. Le piccole e medie imprese sono quelle che hanno assistito agli incrementi maggiori da quando sono state introdotte le schede di prodotto gratuite".

 

 

Il valore delle comunità locali in Google Local Service

Google Local Service Ads mette a disposizione invece annunci dedicati ad individuare professionisti locali di fiducia, come idraulici, addetti alle pulizie, elettricisti, supportati dal badge protezione Google, senza che debbano avere un proprio sito Web. "Gli strumenti e le competenze digitali hanno rappresentato un’ancora di salvezza durante il lockdown. Collaborando insieme, possono essere un catalizzatore per accelerare la ripresa dei retailer e, in senso più ampio, dell’economia", conclude Matt Brinn.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome