Ikea celebra e racconta i suoi primi 30 anni in Italia

Nel 1989 era inaugurato il primo negozio Ikea in Italia, a Cinisello Balsamo, oggi gli store dell'insegna in tutto il Paese sono 21, con 7.500 collaboratori

Tempo di festeggiamenti e bilanci per Ikea, che in Italia compie 30 anni e racconta il traguardo in video (sopra). Era il 1989, infatti, quando l'insegna arrivò a Cinisello Balsamo. Da allora, Ikea ha continuato a innovare per rispondere alle esigenze di una popolazione sempre più urbana, con città più grandi e spazi domestici più piccoli, ponendosi anche come attivista convinta nel promuovere temi legati a sostenibilità e inclusione.

 

 

Il successo registrato dal retailer nel nostro Paese è innegabile e ha infatti molto a che fare sia con la "democraticità" del design, che sposa convenienza e alta possibilità di personalizzazione, sia con il suo posizionamento in ambito marketing. Il "giro domenicale" all'Ikea per molti è diventato sinonimo di intrattenimento più che di mero acquisto, questo grazie anche a un format che sposa showroom, ristorazione e una serie di formule smart nella gestione dell'offerta, tra spazi e tempi.

Oggi Ikea è presente in Italia da Nord a Sud con 21 store, ma ha scelto anche il Paese, come si legge in una nota dell'azienda, come "luogo in cui sperimentare nuovi formati e modalità per portare il design democratico laddove sono i consumatori, nei centri città, sui canali digitali e di eCommerce, con prodotti e servizi di consulenza personalizzata. E’ cosi che sono nati a Roma i pop-up store e il nuovissimo Planning studio per trovare ispirazione e progettare grazie agli 'esperti della casa', i lockers per ritirare i prodotti acquistati on line 24/7 fuori dagli store di Milano".

 

 

“L’ambizione di migliorare la vita quotidiana della maggioranza delle persone ci ha guidato in questi primi 30 anni in Italia. Siamo orgogliosi di continuare a farlo ogni giorno insieme ai nostri 7.500 collaboratori e agli oltre 40 milioni di clienti che ci hanno scelto solo nell’ultimo anno”, sottolinea Asunta Enrile (in foto), country retail manager e country sustainability manager di Ikea Italia: “Guardiamo il presente e il futuro con ottimismo, pensando a come continuare a essere vicini alle persone e alle sfide che stanno affrontando, in termini sociali e ambientali".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome