La mostra multimediale dedicata a Leonardo Da Vinci (DaVinci experience) dura fino al 15 aprile 2018: si può visitare al livello 1 del centro commerciale Il Centro ad Arese (Mi). Un'occasione stimolante per conoscere l'eclettismo del genio fiorentino

"Leonardo mi è simpatico perché mi è antipatico" ha detto Philippe Daverio, storico dell'arte, con espressione concisa e quasi ossimorica che allude, come ha spiegato Daverio stesso, a uno dei tratti caratteriali del genio politropo nato a Vinci, comune tra Firenze e Pisa nel 1452. La mostra multimediale (DaVinci experience) al Centro di Arese (Mi) visitabile, fino al 15 aprile, dà pienamente l'idea di quanto versatile fosse il talento leonardesco, uno dei primi, se non il primo, esempio di convivenza in un'unica persona di arte e scienza, di cultura umanista e sperimentazione tecnica. A illustrare la copertina del catalogo domina La Dama con l'Ermellino (ossia il ritratto di Cecilia Gallerani) che, insieme alla Gioconda e al Cenacolo, sono le opere più famose del Leonardo pittore, che è anche il Leonardo più noto al grande pubblico.

 

 

Philippe Daverio con (a destra) Marco Brunelli, fondatore di Finiper, proprietaria di "Iper la grande i" e Unes

Quella presentata oggi ad Arese, da Daverio con Francesco Ioppi, responsabile di tutto il ramo immobiliare di Gruppo Finiper, e Federico Dalgas, presidente di CrossMedia, curatore del'evento, è una mostra multimediale prodotta e distribuita da Crossmedia Group, che racconta la versatilità del talento leonardesco, declinato nelle più disparate discipline: Leonardo da Vinci fu pittore, anatomista, architetto, urbanista, ingegnere.
La mostra si può visitare al livello 1 de Il Centro di Arese, il centro commerciale promosso da Finiper su una delle più grandi e qualificanti aree ex industriali d'Europa, la Alfa Romeo, e uno dei più grandi e più belli aperti negli ultimi vent’anni in Italia.
Questa rassegna leonardesca espone, fra l'altro, i modelli delle macchine, a grandezza naturale e in scala, riprodotti in base ai progetti originali dalla bottega artigiana fiorentina Martelli: l’ala, il carro armato, la bombarda, la vite aerea, la barca a pale e altre.
La mostra prevede anche la visione in 3D tramite le postazioni Oculus VR che permette di interagire con i meccanismi di molte creazioni leonardesche.

Da sinistra, Francesco Ioppi (direttore immobiliare Gruppo Finiper), lo storico dell'arte Philippe Daverio, e Federico Dalgas, presidente di CrossMedia, curatore della mostra

"DaVinci experience è una delle più grandi, e forse una delle prime, esperienze di edutainment in un centro commerciale -commenta Francesco Ioppi, direttore immobiliare di Gruppo Finiper- e non è la prima che organizziamo: il discorso parte dalla necessità di confermare il ruolo sociale e culturale che hanno i centri commerciali, che devono diversificarsi anche in termini concorrenziali, con la creazione di motivazioni supplementari rispetto al commercio, altre ma sinergiche, perché aggiungono fattori calamitanti all'offerta  degli shopping centre".
La presenza, durante la conferenza stampa, dell'ex campione olimpico Antonio Rossi, a rappresentare Regione Lombardia come assessore allo sport, si deve non solo al DaVinci experience, ma alla mega pista da sci che Finiper sta sviluppando, a fianco del centro commerciale. Ne riparleremo.

Qualche dettaglio sul percorso espositivo
Da Vinci Experience è un percorso espositivo con valenza didattica per scoprire le molteplici sfaccettature del genio di Leonardo, visibili sia attraverso l'esperienza digitale proposta in un box immersivo allestito nello spazio eventi del primo piano, sia nell’esposizione del carro armato e di altre macchine da guerra, riprodotte a grandezza naturale, gratuitamente a disposizione di tutti i visitatori del mall nella piazza circolare presso l’ingresso 1.
Il percorso dura circa 60 minuti: è annunciato dall’ala per il volo umano sospesa sopra l’ingresso, e trae avvio da una sezione allestita con pannelli informativi didattici che introducono alla vita e alle opere di Leonardo. Sono a disposizione dei visitatori, che vorranno provarne i meccanismi, le riproduzioni in scala di alcune macchine civili e militari: il ponte mobile, il ponte autoportante, l’argano, il sistema di difesa per le mura, l’ornitottero, la barca a pale, il guanto palmato, il paracadute, la vite aerea e il carro armato.

Nella stessa sezione trovano spazio 4 postazioni per gli Oculus VR dedicate alla realtà virtuale 3D. Qui, grazie all’applicazione creata appositamente e in esclusiva dagli sviluppatori della società milanese Orwell, è possibile entrare nel carro armato e interagire con i suoi meccanismi, navigare con la barca a pale, volare con la vite aerea e l’ornitottero.
Il box immersivo, nucleo della mostra, è un ambiente completamente oscurato dove si sviluppa, senza soluzione di continuità e a 360 gradi, una narrazione spettacolare dell’universo di da Vinci realizzata da Art Media Studio Firenze. La narrazione (storytelling) pensato per stupire, affidato a multiproiezioni in video mapping di centinaia di immagini digitalizzate ad alta definizione, integrate da animazioni, inserti video in full HD con colonna sonora diffusa in Dolby surround.

Le macchine di Leonardo
Macchine progettate oltre cinque secoli fa, come il carro armato con diametro di 7 metri per 4.20 metri d’altezza, capace di ospitare al suo interno fino a 8 persone. Sempre in scala 1:1, nella piazza circolare si possono vedere la mitragliatrice, la bombarda, la catapulta e la spingarda.
I modelli delle macchine di Leonardo, in scala o a dimensione naturale, con meccanica perfettamente funzionante, sono stati realizzati dai Maestri Martelli, artigiani fiorentini che vantano una storia familiare in cui si tramandano di generazione in generazione le arti di spadai, falegnami, fabbri e armaioli.

DaVinci experience
Mostra digitale dal 17 febbraio al 15 aprile 2018
Lunedì-venerdì ore 11-20
Sabato-domenica 10-20
presso Il Centro, via Luraghi 11, Arese (Mi),
autostrada A8 Milano-Varese, uscita Lainate/Arese

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome