Il Gruppo Martelli si apre al mercato cinese

La carne di maiale rappresenta il 60% del consumo proteico dei cinesi

Dopo anni di trattative, da lunedì 18 novembre il mercato cinese si è aperto anche alle importazioni del Prosciutto di Parma, fiore all’occhiello della produzione alimentare made in Italy.
Già da alcuni mesi presente nel mercato con le proprie carni suine fresche e congelate, da oggi il Gruppo Martelli potrà esportare anche il suo Prosciutto di Parma, sia intero che affettato.
“È un ulteriore traguardo per il Gruppo - commenta Marco Martelli - non solo per incontrare una realtà di grande importanza strategica come la Cina, ma soprattutto per far conoscere il prosciutto di Parma, un’eccellenza del territorio italiano e un brand conosciuto in tutto il mondo che, grazie all’apertura di questo nuovo mercato extraeuropeo, potrà trovare un ulteriore sviluppo”.
Il Gruppo Martelli, che ha registrato negli ultimi anni un aumento dell’esportazione dei salumi (il 18% della produzione) sarà presente sul mercato cinese attraverso diversi canali di vendita: oltre agli importatori e distributori, sono già iniziate le trattative con il canale retail.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome