Il Mise rende pubblico l’elenco degli Innovation Manager

innovation manager
Quasi 9.000 professionisti si sono accreditati per accedere ai fondi messi a disposizione per progetti con aziende impegnate nella trasformazione digitale

Il 7 novembre è stato reso pubblico l'elenco degli Innovation Manager, le figure che possono affiancare le imprese italiane impegnate nella trasformazione digitale. Sono in totale 8.956, suddivisi in 3.659 professionisti indipendenti e 5.257 che fanno capo a società di consulenza.

 

 

Solo questi iscritti potranno beneficiare del fondo di 25 milioni di euro messo a disposizione dal ministero, che potranno essere richiesti dalle aziende sotto forma di voucher in due tagli di 25 e 40mila euro, a fronte di progetti che abbiano alla base una o più tecnologie abilitanti.

Le tecnologie abilitanti per i progetti degli Innovation Manager

Il Piano nazionale impresa 4.0 individua le seguenti tecnologie:

  1. big data e analisi dei dati;
  2. cloud, fog e quantum computing;
  3. cyber security;
  4. integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (Npr) nei processi aziendali, anche e con particolare riguardo alle produzioni di natura tradizionale;
  5. simulazione e sistemi cyber-fisici;
  6. prototipazione rapida;
  7. sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (Rv) e realtà aumentata (Ra);
  8. robotica avanzata e collaborativa;
  9. interfaccia uomo-macchina;
  10. manifattura additiva e stampa tridimensionale;
  11. Internet delle cose (Iot) e delle macchine;
  12. integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali;
  13. programmi di digital marketing, quali processi trasformativi e abilitanti per l’innovazione di tutti i processi di valorizzazione di marchi e segni distintivi (c.d. “branding”) e sviluppo commerciale verso mercati;
  14. programmi di Open Innovation.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome