Il regolamento 282/2008/Ce visto da vicino

Beverage Scenari –

Il regolamento 282/2008 si
applica alle sole materie plastiche
da riciclo meccanico (esclusi
gli sfridi di lavorazione), ottenute
in un impianto autorizzato.
I polimeri devono provenire da un
processo a ciclo chiuso o essere
stati sottoposti a studi volti a
dimostrare l’assenza di contaminati
pericolosi per la salute. Ogni
impianto destinato a trattare
materiale per produrre imballaggi
alimentari deve avere una certificazione
d’idoneità. L’azienda deve
presentare una domanda di autorizzazione
a un Ente nazionale
designato per legge. La richiesta
deve essere corredata da un dossier
tecnico contenente le specifiche
del processo di lavorazione
da autorizzare. L’ente preposto
trasmette domanda e documentazione
all’Agenzia Europea per
la Sicurezza Alimentare. Quest’ultima
le valuta ed esprime un
parere motivato comprensivo di
eventuali raccomandazioni o limitazioni;
segue la decisione dell’Ue
che, se positiva, porta all’iscrizione
dell’azienda richiedente in
un apposito registro. Il giudizio è
comunicato allo stato d’appartenenza
dell’impresa che lo recepisce
ed effettua i controlli in base a
quanto è stabilito dal regolamento
882/2004.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here