Il segreto della longevità delle imprese familiari centenarie

La capacità di proiettarsi alla ricerca di nuove opportunità e il bisogno di valorizzare le origini, le tradizioni e le conoscenze sembrano essere il segreto della longevità delle imprese familiari

L’eccellenza del tessuto economico è rappresentata da imprese longeve che hanno attraversato la storia del nostro Paese, capaci di sopravvivere e prosperare nel tempo. Lo storytelling è una delle metodologie di racconto che meglio possono rendere i valori distintivi della longevità fondati sul saper fare, stili di comportamento, esperienze e dinamiche familiari.

La ricerca dell’elisir di longevità rappresenta un obiettivo ambizioso ma determinante per indagare come le imprese centenarie del nostro Paese hanno saputo trasformare la minaccia del tempo nell’opportunità di fronteggiare le sfide contemporanee. Le imprese storiche familiari sono un vero e proprio patrimonio culturale e relazionale costruito nel tempo che si proietta nel futuro. Abilità imprenditoriali o genoma della longevità? Distintività endemiche o variabili di contesto? Fato, predestinazione o competenze accumulate trasmesse di generazione in generazione attraverso meccanismi di apprendimento esperienziale? Queste le domande che hanno orientato la nostra ricerca condotta sulle 24 imprese dell’Associazione I Centenari – Aziende Storiche Familiari Campane – finalizzata a cogliere i tratti distintivi di questi successi duraturi.

Le circa 30 ore di interviste registrate e riprodotte in più di 300 pagine hanno rappresentato la base conoscitiva per elaborare un percorso narrativo attraverso lo storytelling. Grazie ad un’analisi testuale, realizzata con un software specifico, è stato possibile costruire storie, incentrate attorno ad una parola chiave, dallo stile narrativo coinvolgente e orientato a far emergere il cuore pulsante di queste intraprese umane (Fig. 1).

Fig. 1 – La word cloud delle keywords associate alle imprese centenarie

Nelle 24 storie due i fattori critici di successo ricorrenti: da un lato, orientamento al cliente, che si esprime nella molteplicità di decisioni e azioni finalizzate a creare maggiore valore e soddisfazione per i clienti; dall’altro il gene dell’imprenditorialità, che si manifesta nel continuo perseguimento di nuove opportunità legate all’innovazione dei prodotti, delle tecnologie e dei mercati.

La sapiente capacità di far convivere la propensione all’esplorazione del nuovo con l’orientamento a valorizzare le relazioni e il posizionamento conseguito sul mercato è, più in particolare, il tratto distintivo caratterizzante delle imprese familiari longeve. Una combinazione perfetta tra innovazione e tradizione che ha il suo fondamento nel patrimonio di valori, sentimenti e affetti familiari che attraverso l’impresa sembrano destinati a perdurare nel tempo (Fig. 2).

Valori quali l’altruismo, l’impegno, lacapacità di sacrificio, l’armonia familiare, il benessere comune, l’educazione al lavoro che riflettono l’identificazione della famiglia con l’impresa e che esprimono, a nostro parere, il senso del destino di queste organizzazioni.

Valori quali la lealtà, l’onestà, l’umiltà, l’integrità, il rispetto, la fiducia, la credibilità che determinano la cultura dell’impresa familiare e raffigurano il corredo genetico dell’organizzazione, esprimono il senso dell’identità dell’impresa.
Valori, infine, quali il rispetto e l’ascolto degli stakeholder, il senso di responsabilità per le proprie azioni, l’impegno verso tutti i collaboratori e il radicamento attengono appunto al senso della responsabilità dell’organizzazione che si esprime anche attraverso la difesa assoluta di quei saperi esclusivi, abilità artigiane, know how distintivi fonte di un vantaggio competitivo anche territoriale.

Fig. 2 – La word cloud dei valori delle imprese centenarie

Nelle storie raccontate, la sapiente capacità di proiettarsi nel futuro alla ricerca di nuove opportunità e il bisogno di custodire il proprio passato, valorizzando le origini, le tradizioni e le conoscenze sembrano essere le competenze distintive. Tratti caratterizzanti della cultura organizzativa, linfa vitale degli accadimenti e fondamento delle scelte per il conseguimento del vantaggio competitivo; l’anima delle nostre Centenarie è un patrimonio inestimabile che merita di essere valorizzato e messo al servizio della comunità per costruire il futuro delle nuove generazioni.

Maria Rosaria Napolitano e Vittoria Marino

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome