Il supporto creditizio a filiere e distretti agricoli

ECONOMIA & ANALISI – Alcune banche si pongono come interlocutori di riferimento del comparto, con organizzazioni più vicine al mondo agroalimentare: i casi Credit Agricole, Mps e Sella (da MARKUP 207)

Per l'articolo completo scaricare il Pdf

Nel territorio compreso nelle province di Parma e delle confinanti Reggio e Modena oggi si concentrano le maggiori produzioni di salumi e formaggi tipici, pasta e conserve vegetali. È la Food Valley italiana, un territorio la cui gastronomia è rinomata in tutto il mondo e dove, grazie a questa storica tradizione, viene ospitata l'Autorità Alimentare Europea per la Sicurezza Alimentare.
La vocazione gastronomica ed alimentare del Parmense, oltre a vantare tradizioni secolari, ha affiancato tecnologia ed innovazione con grande equilibrio. Proprio in questo territorio ha sede il Gruppo Cariparma Credit Agricole, che nasce e si sviluppa all'interno dei principali distretti agroalimentari italiani, per promuovere, in linea con la vocazione del Gruppo, lo sviluppo del settore: un importante numero di aziende operanti lungo tutta la filiera nel 2011 ha beneficiato di impieghi pari a 370 milioni di euro, in crescita del 20% rispetto al 2010..

Modello di business
Che cosa rende Cariparma innovativa nel sostegno alle produzioni agroalimentari di eccellenza e allo sviluppo sui mercati esteri? Come sostiene Raphael Gay, responsabile della direzione agroalimentare "il Gruppo Cariparma Crédit Agricole nasce con una forte vocazione all'agroalimentare. Si sviluppa al centro di uno dei principali distretti del settore con un numero significativo di clienti attivi nella filiera e, dall'appartenenza al Gruppo Crédit Agricole, gli derivano know how e competenze specifiche. Quella della Direzione Agroalimentare rappresenta una soluzione innovativa con cui ci auguriamo di poter raggiungere, in termini di efficacia ed efficienza, risultati in grado di confermarci quale player di riferimento per il comparto. La nostra struttura interagisce fortemente con tutti i canali commerciali delle banche del Gruppo perché nasce come struttura trasversale con il ruolo di definire le diverse strategie sui macro temi di agricoltura, agroalimentare ed energia. Si tratta di un nuovo modello di servizio specializzato che utilizza un approccio di filiera e che intende offrire alla clientela una vera e propria consulenza per le imprese del settore".

Supporto alla crescita
Il settore agroalimentare italiano è da sempre caratterizzato da una forte polverizzazione: 1,7 milioni di aziende nel settore primario , di cui solo il 9% ha più di 9 dipendenti con una dimensione media di circa 6 addetti per azienda; 68.000 aziende nel segmento della trasformazione, di cui il 90% sotto i 9 addetti. Gli aspetti strutturali condizionano la crescita nei mercati sia locali sia internazionali, in quanto scarse sono le risorse disponibili per lo sviluppo, l'innovazione e i processi aggregativi.
Con l'obiettivo di sostenere le strategie di sviluppo commerciale, il Gruppo Cariparma ha messo a punto una serie di servizi per supportare le aziende nella crescita internazionale: piattaforma dedicata ai servizi cash management e cash pooling per gestire in modo flessibile e dinamico i flussi finanziari con l'estero; soluzioni su misura per le operazioni di Trade Finance e strumenti per la gestione del rischio di mercato; assicurazione contro il rischio di insolvenza dei crediti commerciali; supporto diretto, anche in loco, tramite informativa commerciale, fiscale e normativa sui vari paesi, consulenza per la costituzione di società all'estero, apertura di conti all'estero per rispondere a specifiche esigenze operative e fiduciarie.
Il gruppo propone anche una serie di servizi per finanziare l'innovazione attraverso Finanziamento Innovazione: somministrazioni in stato avanzamento lavori, sostenimento dei costi per quei progetti che richiedono pagamenti diversificati e dilazionati nel tempo; possibilità di beneficiare di un periodo di preammortamento per portare a regime l'investimento.
Sostiene anche processi di aggregazione attraverso C3A, una holding finanziaria di partecipazioni, direttamente detenuta dalle banche del gruppo, focalizzata su PMI italiane non quotate, con interventi di minoranza e "accompagnamento" dell'imprenditore su un orizzonte temporale di lungo termine.
Fra i principali deal: Mutti, azienda leader nella lavorazione del pomodoro. C3A è entrata con una partecipazione di minoranza nel capitale dell'azienda sostenendone lo sviluppo internazionale.

Piccoli aiuti
Gruppo Cariparma Credit Agricole rappresenta un caso di eccellenza nel contesto finanziario e nella situazione di recessione che stiamo vivendo, avendo finalizzato i propri interventi a supporto di uno dei più importanti comparti dell'economia italiana, in modo dedicato e specializzato, e avendo colto i bisogni delle realtà produttive di piccole dimensioni, che, pur essendo riconosciute anche a livello internazionale per la qualità delle proprie produzioni, faticano ad investire in processi di crescita e di innovazione.

     
  Gli isituti di credito a supporto dei distretti alimentari  
  Il legame con il territorio, da una parte, e l'urgenza, in risposta a iniziative emanate dal Governo a livello nazionale, di sostenere le aziende nella gestione delle coltivazioni, nel rinnovo del parco macchine, nel processo di patrimonializzazione/aggregazione cooperativistica, hanno spinto alcune banche a porsi come interlocutori di riferimento nel settore agroalimentare. Si propongono con organizzazioni, più vicine al mondo agricolo, con risorse specializzate, nuovi prodotti e servizi finanziari più flessibili e adeguati alla evoluzione del settore. Propongono soluzioni di finanziamento per la gestione e la valorizzazione dell'impresa agricola, agroalimentare e agroindustriale.

Toscana
Se dalla Food Valley parmense ci spostiamo in un altro territorio di antica tradizione gastronomica, la Toscana, troviamo un altro caso di interesse a supporto di alcune filiere agroalimentari. Gruppo MPS propone da anni alcuni prodotti destinati alle principali aziende di trasformazione:
• Finanziamenti Invecchiamento vini: specifici finanziamenti a tasso variabile per sostenere il fabbisogno finanziario durante il periodo di invecchiamento di "grandi vini" o di "vini d'élite" (invecchiamento dai 3 ai 5 anni), con scadenze e periodi di preammortamento opportunamente formulati per le varie esigenze;
• Impianto e reimpianto vigneti: specifici finanziamenti a tasso variabile per sostenere il fabbisogno finanziario derivante dall'attività di impianto e reimpianto vigneti;
• Montepaschi Terramica: si tratta di un pacchetto finanziario destinato agli operatori del settore agrario a sostegno degli investimenti legati alla conduzione e dotazione dell'azienda;
• Mutuo Tradizione agricoltura: finanziamento ipotecario a lungo termine dedicato all'acquisto della proprietà aziendale, al suo miglioramento e alla sua ristrutturazione colturale.

 
     

Piemonte
Spostandosi nell'area piemontese troviamo Agrisella, il marchio del Gruppo Banca Sella che offre prodotti e servizi per il credito agrario, pacchetti di finanziamento per le imprese agricole, per la filiera del vino e del latte. Offre prodotti specifici per la Filiera del Vino, destinati a finanziare gli investimenti diretti al miglioramento e all'innovazione dell'azienda, oltre al finanziamento per l'invecchiamento vini. Nel caso della Filiera del Latte, offre il finanziamento destinato a supportare gli investimenti per il miglioramento dell'azienda, come l'ampliamento o la ristrutturazione di immobili o impianti, lo stoccaggio per la stagionatura dei formaggi, l'attività promozionale dei formaggi tipici, la vendita on line dei prodotti.

     
  Tre domande a…  
 

La vostra valutazione del mondo franchising qual è?
L'affiliazione rappresenta per noi una interessante forma di aggregazione fra piccole imprese che consente agli affiliati di sopperire alla mancanza di economie di scala e di beneficiare delle sinergie proprie di questa formula (gruppo d'acquisto, strategie di approvvigionamento, commerciali e di marketing/comunicazione, supporto ed assistenza commerciale ai pdv ecc.). Tra i vantaggi del franchising vediamo la flessibilità, la possibilità di investire somme contenute, l'esistenza di un "progetto" già definito e studiato (pacchetto chiavi in mano). La validità di questo tipo di formula si riflette nella sostanziale tenuta - e in alcuni casi aumento - del settore, anche

Cosa fa UniCredit per sostenere i protagonisti del franchising?
Forniamo soluzioni finanziarie alle reti che operano in questo settore, forte di una tecnologia proprietaria sviluppata nel tempo dal Gruppo per finanziare le start up. Attraverso un'innovativa metodologia di valutazione preventiva delle singole formule di affiliazione, UniCredit è in grado di riservare ai nuovi affiliati un accesso estremamente facilitato e rapido al credito bancario sotto forma di finanziamenti dedicati per l'avvio del nuovo punto di vendita e/o per la gestione quotidiana dell'attività.

Cosa chiedete?
Al franchisor i dati interni sviluppati attraverso i negozi di proprietà (pilota), il business plan testato, i principali termini contrattuali di affiliazione e ogni altra informazione utile a valutare, in termini prospettici, il business sviluppabile dal franchisee. Gli esperti commerciali e creditizi valutano il valore della formula che consente alla banca di stimare l'importo di credito accordabile al franchisee in fase di start up e, quindi, in assenza di bilanci o dati storici economici. Tutto ciò secondo i più moderni sistemi di rating sviluppati da UniCredit. Stiamo sviluppando, in partnership con alcuni franchisor convenzionati, iniziative mirate su soluzioni di finanziamento di tipo revolving: attualmente abbiamo in essere accordi con una ventina tra i principali franchisor italiani (Enel.Sì, Mc Donald's, Mail Boxes, Gruppo Mondadori, Carpisa, Yamamay), e 1.600 nuove iniziative imprenditoriali finanziate, che riteniamo rappresentino una risposta concreta alle esigenze e alle aspettative delle piccole imprese che operano in questo settore. F.F.

 
     

Allegati

207_SupportoCreditizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here