#Takeaction Cav. Giovanni Pomarico: Imprenditori poveri e aziende ricche

Da uno dei "padri fondatori" della distribuzione moderna, una riflessione sull'essere imprenditori in un sud che deve ritrovare il suo splendore. Un uomo con la mente costantemente rivolta al futuro e con un forte senso di responsabilità verso il presente

Da uno dei "padri fondatori" della distribuzione moderna, una riflessione  sull'essere imprenditori in un sud che deve ritrovare il suo splendore. Un uomo con la mente costantemente rivolta al futuro e con un forte senso di responsabilità verso il presente.

"Amo più parlare del futuro che del passato, perchè il futuro ti spinge ad adeguarti, non ti aspetta, mentre il passato puoi raccontarlo con vuoi - spiega il Cavaliere Giovanni Pomarico-. Il futuro non lo racconti: lo vivi, lo cavalchi, lo precorri, lo anticipi ...

Figlio d'arte, con un padre che gestiva un negozio di 200 mq ad Andria, Pomarico ha vissuto la trasformazione del retail italiano e oggi gestisce un gruppo di riferimento in Italia con il figlio Francesco, suo braccio destro. "Mi piace pensami come un aggregatore di persone er creare la galassia Megamark, una galassia di persone di valore. Questo, alla fine, è quello che determina il successo di un'azienda di distribuzione".

"Dobbiamo ricomporre un modello sociale, al centro del quale devono stare i valori, gli imprenditori. Anzi penso che ci vorrebbero dei corsi di formazione per imprenditori perchè, come diceva ai suoi tempi il buon Quintino Sella: ci vogliono imprenditori poveri e aziende ricche. Al sud, abbiamo sempre sbagliato i calcoli, quando abbiamo un po' di soldi nel cassetto, abbiamo comprato la barca, la villa: non va bene, devi essere al servizio di questo meraviglioso mestiere, un propositore, un creatore di stimoli e di buon esempio".

Con la Fondazione Megamark molte azioni in stile #takeaction

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAura-Valle Aurelia, l’elemento distintivo è la terrazza-food court
Articolo successivoNuovi consumi nel piatto: il novel food
Amo il cambiamento e lo vivo con passione, mi occupo di marketing e retail da quindici anni, ho diretto on e off Gdoweek e da qualche tempo anche Mark UP, prima ho seguito con altrettanta passione cinema e lifestyle, ho scritto di moda e di ristoranti, ho lavorato per la televisione e per la radio, ho vissuto almeno tre vite e nessuna mi ha annoiata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome