Inbev guarda a SabMiller per un nuovo colosso della birra

È ancora presto per dirlo e manca un’offerta formale, ma se l’operazione andasse in porto darebbe vita al nuovo gigante globale della birra, con 250 miliardi di euro di capitalizzazione e una quota di mercato oltre il 30%. Ai vertici di SabMiller, che detiene Foster’s, Peroni, Grolsch, Dreher e Pilsner Urquell, è già arrivata voce di una prossima proposta di acquisto da parte di Anheuser-Busch Inbev, che nel suo portfolio conta più di 200 marchi tra cui Budweiser, Beck’s, Corona e Stella Artois.

La fusione tra la multinazionale belga e la società anglo-sudafricana unirebbe il produttore numero uno e numero due al mondo, portando ad ulteriore distanza i competitor Heineken e Carlsberg. In attesa di futuri sviluppi sul potenziale matrimonio dell’anno, che dovrebbe in ogni caso affrontare il vaglio dell’Antitrust portando a nuovi movimenti sul mercato, i titoli in Borsa balzano in avanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here