Inditex (Zara), vendite in crescita (+12%) nel primo trimestre

Per Inditex, il colosso retail del fast fashion, il primo trimestre 2016 (1 febbraio-30 aprile) si chiude bene, a giudicare dai dati approvati dal Cda. Le vendite nette (4.879 milioni di euro) sono aumentate del 12% (+17% a cambi costanti), grazie a una crescita del business abbastanza generalizzata su tutte le aree geografiche nelle quali il gruppo distributivo spagnolo è presenta con la sua rete.
L'utile netto è salito a 554 milioni di euro rispetto ai 521 del 1° trimestre 2015, +6%.  L'Ebitda passa da 985 a 955 milioni (+7%), l'Ebit da 664 a 705 milioni (+6%). Da notare che in aprile 2016 il gruppo spagnolo comunica di aver distribuito il 10% dell'incremento del profit consolidato a tutti i dipendenti.
Gruppo Inditex opera con 8 principali marchi/insegne (Zara, Pull&Bear, Massimo Dutti, Bershka, Stradivarius, Oysho, Zara Home, Uterque) in 91 mercati con un totale di 7.085 punti di vendita. Nel solo 1° trimestre ne ha aperti 72 in 31 mercati, con nuovi ingressi in Aruba, Nicaragua, e Paraguay. Nonostante l'avanzare dell'eCommerce anche negli acquisti di abbigliamento, Inditex procede con lo sviluppo di negozi, avendo ormai già integrato i due modelli di business off/online. Nell'eCommerce è presente in 39 mercati mondiali, espandendo la piattaforma online con negozi virtuali solo click&buy nella parte orientale e baltica dell'Ue.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here