Best Global Brands: Google, Apple e Coca-Cola i marchi con più valore

Manfredi Ricca, Interbrand
Per il quarto anno consecutivo, Apple (valore del brand pari a 178 miliardi di dollari) e Google si confermano ai vertici della classifica. Coca-Cola è terza. Gli incrementi più consistenti sono registrati dalle società 2.0 come Facebook (+48%), Amazon (+33%), Lego (+25%), Nissan (+22%) e Adobe (21%). L’Italia è rappresentata anche quest’anno da Gucci (53° posto), che con un valore di 9,385 miliardi di dollari, cresce del 6%. Il valore aggregato dei 100 Best Global Brands è di 1.796.384 milioni di dollari

Interbrand presenta oggi l'edizione n. 17 di Best Global Brands, lo studio dei 100 marchi dotati di maggior valore economico.
Fra i settori di mercato più in crescita spicca il retail con incremento combinato del +19%. Fra le principali novità/highlights di quest’edizione troviamo in cima alla classifica Apple, Google e Coca-Cola (ed è una conferma, più che una novità), i nuovi ingressi di Dior e Tesla, il primo marchio italiano è Gucci al 53° posto con un valore del brand di 9,385 miliardi di dollari, seguito da Prada (81° e brand value di 5,504 miliardi di dollari).
Amazon cresce del 33%, Lego registra l'incremento più alto fra i beni di largo consumo (Fmcg) con +25%.
"I Best global brand non subiscono il cambiamento, lo guidano -commenta Jez Frampton, Global Chief Executive Officer di Interbrand-. Per far crescere il proprio marchio e il business comprendono che l’anatomia della crescita è complessa, unica e individuale, rivolgono l’attenzione al proprio interno, ma anche all'ambiente esterno, si espandono in nuovi mercati e offrono un’esperienza”.

Manfredi Ricca, Interbrand
Manfredi Ricca, Interbrand

Manfredi Ricca, Chief Strategy Officer Emea e America Latina aggiunge che “le aziende con i maggiori tassi di crescita eccellono per tre motivi: capiscono che cosa interessa realmente alle persone, creano una cultura interna in grado di trasformare questa comprensione in prodotti e servizi, e sviluppano un’organizzazione capace di offrire i contenuti attraverso esperienze distintive e coinvolgenti”.

BGB_2016_PosterLOW

Apple e Google al vertice per il 4° anno consecutivo
Per il quarto anno consecutivo, Apple e Google si confermano ai vertici della classifica, rispettivamente al primo e secondo posto. Apple resta sul più alto gradino della classifica con un valore del brand pari a 178,119 miliardi di dollari e una crescita del 5% rispetto al 2015. Google mantiene la seconda posizione con un valore del brand di 133,252 miliardi di dollari (+11% rispetto all’anno scorso). Coca-Cola è terza.
Microsoft, Toyota, Ibm, Samsung, Amazon, Mercedes-Benz e GE-General Electric completano la top 10.

Incrementi: Facebook e Amazon al top
Gli incrementi più consistenti sono registrati dalle società 2.0 come Facebook (+48%), Amazon (+33%), Lego (+25%), Nissan (+22%) e Adobe (21%).
L’Italia è rappresentata anche quest’anno da Gucci (53° posto), che con un valore di 9,385 miliardi di dollari, cresce del 6%, e Prada (81) che perde il 12% registrando un valore pari a 5,504 miliardi di dollari.
I marchi tecnologici e automotive primeggiano anche quest’anno, detenendo insieme 29 posizioni.
Al retail, che abbiamo visto essere il settore a più rapida crescita (+19%), seguono il comparto sportivo e il lusso con un incremento del 10%.
Il valore aggregato dei 100 Best Global Brands è di 1.796.384 milioni di dollari con una crescita del 4,8% rispetto all’anno scorso.

Interbrand analizza tre fattori: performance finanziaria dei prodotti o servizi contraddistinti dal brand, ruolo del brand nel processo d’acquisto da parte della clientela, forza competitiva del brand e il suo profilo di rischio

 

No items found

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome