La riapertura di Intime in Cina, store sempre più integrato tra offline e online

La strategia del department store cinese, parte del Gruppo Alibaba, si è trasformata durante e post lockdown

Il department store Intime, parte del gruppo Alibaba dal 2017 con 65 sedi in Cina, ha ripreso le attività negli store fisici a partire da aprile, dopo il periodo di lockdown, e lo ha fatto con un livello di integrazione sempre più spinta tra online e offline, sfruttando al meglio le sinergie all'interno del gruppo in fatto di utilizzo di piattaforme di comunicazione e di capacità logistica.

 

 

Al culmine dell'epidemia, come ogni retail non food, Intime ha dovuto sospendere le operazioni nei negozi fisici in molte città. Durante il periodo di chiusura ha intensificato la propria presenza su Taobao Live, la piattaforma per i livestream di Alibaba. Non proprio una novità visto che già nel negozio fisico le commesse utilizzavano lo strumento di video online, ma durante il lockdown sono aumentate il numero di sessioni di livestream a una media di 200 al giorno, in diretta dalla mattina alla mezzanotte. Un modo efficace per raggiungere i consumatori, secondo Intime oltre il 90% degli ordini arriva da nuovi utenti.

Acquisti via App o durante il livestream

"Il back-end di ogni sessione di livestream su Taobao è collegato al negozio online di Intime, in questo modo si possono effettuare acquisti diretti", ha affermato Eric Cao, direttore del negozio associato di Intime West Lake. Quando gli utenti visualizzano i prodotti che preferiscono durante uno streaming, possono semplicemente toccare il relativo link per acquistare. Se l'articolo è idoneo per sconti o coupon, questi sono automaticamente applicati in fase di checkout.

 

 

Intime ha cambiato la strategia per rispondere al meglio ai consumatori che si sono affidati sempre più allo shopping online attraverso l'app Miaojie. I negozi fisici di Intime operano tra le 10 e le 22 ma su Miaojie gli ordini possono essere presi h24. Durante il lockdown Intime ha anche implementato la spedizione gratuita in tutto il paese per tutti gli acquisti in-app e ha collaborato con Cainiao, la rete logistica di Alibaba, per coprire le consegne entro un raggio di 10 chilometri da qualsiasi posizione del negozio.

Come il retail cinese ha risposto alla pandemia, il podcast con Fausto Caprini (Retex)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome